> Media > AllGeicoTaikishaNews >
Corporate
Impianto di verniciatura
Our World
Press review
INNOVATION DAY 2017: LA TECNOLOGIA INCONTRA L’UOMO
SMART PAINTSHOP VINCE L’INNOVATION AWARD DI SURCAR CANNES 2017
INAUGURATA OGGI IN GEICO LA PRIMA BIBLIOTECA AZIENDALE PARTE DI CSBNO, IL PIÙ GRANDE CIRCUITO BIBLIOTECARIO PUBBLICO ITALIANO.
ISVI E INAZ PRESENTANO: “ALI REZA ARABNIA – STORIA E VALORI DI UN IMPRENDITORE”
GEICO INTRODUCE IL COUNSELING FILOSOFICO IN AZIENDA E NASCE IL PROGETTO “FOCUS PERSONA”.
Geico rafforza la partnership con Mercedes e Toyota
GEICO ENTRA NELLA CLASSIFICA “GREAT PLACE TO WORK® ITALIA”
E’ ONLINE IL NUOVO SITO DI GEICO
Fondazione Pardis: il progetto Gate Bridge per l’inserimento concreto di giovani nel mondo del lavoro.
Geico nominata per il premio dedicato all’imprenditoria in Brianza nella categoria Ricerca & Sviluppo
Geico sostiene Human’s Garden
Geico sponsor ufficiale di NEXT
Geico si aggiudica tre prestigiosi premi ai “SURCAR International Awards”
L’alleanza tra Geico e Taikisha festeggia il quinto anniversario
Geico e Treedom: salvaguardia dell’ambiente e aiuto ai ragazzi a rischio criminalità in zone disagiate
GEICO COLLABORA CON TREEDOM PER SALVAGUARDARE IL PIANETA
GEICO SI AGGIUDICA UN ALTRO IMPORTANTE PROGETTO IN EUROPA
Noi imprenditori responsabili della società
Geico abbatte i consumi energetici grazie al J-Hive
UN ALTRO SUCCESSO NEL MERCATO TEDESCO: GEICO VINCE IL NUOVO PROGETTO DI MAN
GEICO CONFERMA, ANCHE PER IL 2016, IL PROGRAMMA DEDICATO AI NEOLAUREATI
GEICOTAIKISHA CONQUISTA IL PRIMO POSTO NEL MONDO PER L’INNOVAZIONE
UN’ALTRA VITTORIA PER GEICOTAIKISHA
INNOVATION DAY 2015
GEICO VINCE UN NUOVO PROGETTO IN BRASILE
UN ALTRO SUCCESSO: GEICO VINCE UN NUOVO PROGETTO IN INDIA
GEELY ASSEGNA UN NUOVO PROGETTO IN CINA A GEICO
TAIKISHA ACQUISISCE ENCORE AUTOMATION
ALI REZA ARABNIA NOMINATO CAVALIERE DEL LAVORO
GEICO ENTRA A FAR PARTE DELLA ASSOCIAZIONE AMICI DELLA ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI
ARRIVANO LE J-BIKES!
GEICO CONTRIBUISCE ALLA REALIZZAZIONE DELLA SCUOLA DI GOIANA A PERNAMBUCO
GEICO RICEVE DUE PREMI A SURCAR SHANGHAI
FIAT AFFIDA A GEICO IL NUOVO IMPIANTO IN BRASILE
QOROS: CELEBRATA LA PRIMA SCOCCA VENDIBILE IN CINA
GEICO SI RICONFERMA PER IL NUOVO PROGETTO DI AVTOVAZ E L’ALLEANZA RENAULT NISSAN IN RUSSIA
CONFERITA A GEICO LA SPIGA D’ORO 2012
OPEN DAY PER IL POLITECNICO!
BEST OF THE BEST 2012
CERTIFICATE OF HONOR PER GEICO
GEICO, PRIMA CLASSIFICATA AL PREMIO LORENZETTI PER LA GOVERNANCE SOCIETARIA
GEICO SI AGGIUDICA L’IMPIANTO DI RENAULT CURITIBA IN BRASILE
TAIKISHA LTD AND GEICO SPA
8
novembre
2017
INNOVATION DAY 2017: LA TECNOLOGIA INCONTRA L’UOMO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

SI È APPENA CONCLUSA LA VII EDIZIONE DELL’INNOVATION DAY DI GEICO.
AMBIZIOSI OBIETTIVI RAGGIUNTI CON LARGO ANTICIPO:

– ENERGY INDEPENDENCE DAY: LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI TOTALMENTE
AUTOSUFFICIENTI DAL PUNTO DI VISTA ENERGETICO (CONSUMI -70%) PREVISTA
PER IL 2020 È STATA RAGGIUNTA CON 3 ANNI DI ANTICIPO;
– GEICO CON IL PROGETTO J-NEXT E FONDAZIONE PARDIS CON IL PROGETTO GATE
BRIDGE HANNO INSERITO OLTRE 100 GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO;

PROSSIMO OBIETTIVO:

– IL PROGETTO SMART PAINTSHOP, NELL’AMBITO DELL’INDUSTRIA 4.0

E MOLTO ALTRO.
IN GEICO, IL FUTURO É ADESSO.

Milano, 7 Novembre 2017. Si è appena conclusa la settima edizione dell’Innovation Day, l’evento biennale
dedicato agli istituti di credito e finanziari in cui Geico, leader internazionale nella progettazione e
realizzazione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, presenta lo stato dell’arte dei
propri progetti, delle strategie aziendali dal punto di visto tecnologico e culturale, e dei progetti futuri.
Durante l’incontro, aperto a investitori, giornalisti, partner, fornitori strategici e tutti gli stakeholders, si è
parlato delle innovazioni portate avanti da Geico negli ultimi anni, soluzioni tecnologiche d’eccellenza
culminate nel progetto di sostenibilità ambientale dell’Energy Independence Day e nel progetto Smart
Paintshop, che catapulta l’intero settore nell’era dell’industria 4.0.
La prima parte dell’incontro è stata dedicata alla sostenibilità ambientale e alla responsabilità sociale
d’impresa: due gli importanti traguardi raggiunti da Geico, con ben tre anni di anticipo rispetto al previsto.
Nel corso del 2017, l’azienda ha infatti centrato l’obiettivo dell’Energy Independence Day, ovvero ridurre il
consumo energetico per la verniciatura di una scocca auto da 900 kWh a 270 kWh. Si tratta di un risultato eccezionale, frutto di altissima innovazione ingegneristica, ricerca tecnologica continua ed etica ambientale.
Nel 2005 era stato fissato per il 2020 l’obiettivo di ridurre del 70% i consumi: grazie all’intensa attività del
reparto R&D, Geico è oggi in grado di garantire un impianto con un ridottissimo impatto ambientale.
Un video molto esplicativo ha mostrato agli ospiti l’evoluzione degli impianti dal 2005 ad oggi.
La tecnologia e gli sviluppi ingegneristici di Geico si fondono con il profondo senso di responsabilità sociale
del Gruppo, ben dimostrato dal secondo importante risultato annunciato: grazie ai progetti J-Next e Gate
Bridge di Fondazione Pardis, l’azienda è riuscita a dare una spinta concreta all’occupazione giovanile. Il progetto J-Next è un’iniziativa partita nel 2011 e attiva tutt’oggi, che prevede l’ingresso e la formazione in azienda di neolaureati in ingegneria, un’importante opportunità di crescita per i giovani e di arricchimento
umano per l’azienda, grazie alle idee fresche e brillanti dei ragazzi che agiscono da propulsore
dell’innovazione. Gate Bridge, promosso da Geico attraverso la Fondazione Pardis, ha come mission quella di favorire l’inserimento di giovani laureati e diplomati tra i 18 e i 30 anni in imprese del territorio,
svolgendo un ruolo di mediazione tra le aziende e i ragazzi e finanziando in toto l’inserimento della risorsa
presso le aziende.
Complessivamente, dall’avvio di questi progetti, sono stati inseriti nel mondo del lavoro oltre 100 ragazzi.
L’attività, i progetti e le iniziative della Fondazione Pardis sono stati raccontati in un intenso video, nel quale
compaiono i tanti volti che la animano giorno dopo giorno. Un unico grande cuore e tanta fiducia nei
giovani: sono questi gli ingredienti che permettono a Geico, attraverso la Fondazione Pardis, di fare tanto
per la comunità e di non fermarsi mai.
La seconda parte dell’incontro è stata dedicata all’innovazione tecnologica, tema introdotto da Francesco
Beraldi, uno dei maggiori esperti italiani di IT – Presidente Alkemy Tech, O2E e Seolab, membro del CdA di
Talent Garden, ICT Sud, Alkemy SpA e socio Superpartes, – che ha spiegato agli ospiti come l’evoluzione
digitale abbia permesso l’ingresso nell’era dell’industria 4.0.
Un software di presentazione immersivo, ottenuto grazie ad una particolare tecnologia di realtà virtuale
sviluppata con Streamcolors, ha accompagnato tutti gli interventi di Geico e ha permesso agli ospiti di
entrare nel mondo di Smart PaintShop, il progetto che ha catapultato il Gruppo nell’industria 4.0 e che
rivoluzionerà gli impianti di verniciatura auto. L’evoluzione, che investe la sfera dell’efficienza, della
sicurezza, della qualità, del cost saving e del rispetto per l’ambiente, offre soluzioni che prevedono la
geolocalizzazione delle scocche, sensori di sicurezza per prevenire malfunzionamenti, Internet of Things
applicata per analizzare e migliorare in tempo reale gli stadi di verniciatura, wearable technology per una
perfetta interazione uomo-macchina, realtà aumentata e un sistema innovativo per la gestione del
consumo energetico, tutto gestito in cloud con J-Suite, l’«avatar» dell’intero impianto.
La seconda parte dell’evento, aperta con uno spettacolo di acrobati molto impattante dal punto di vista
emotivo, è proseguita nel palcoscenico del Pardis Innovation Centre, il fiore all’occhiello dell’azienda, il
centro di ricerca e sviluppo di Geico, il cuore pulsante dove, ogni giorno, nascono, crescono e si sviluppano
le tecnologie. Si è trattato di un vero e proprio viaggio nel futuro, durante il quale gli ospiti hanno potuto
osservare e toccare con mano tutte le innovazioni che hanno portato l’azienda, e l’intero settore, nell’era
dell’industria 4.0. In particolare, è stato possibile esplorare diverse isole tecnologiche: l’isola della
Production Flexibility con un AGV funzionante, l’isola IOT System con la bodygeolocalization e il sistema di
scannerizzazione qualità delle scocche del CTRL+PAINT, l’sola dello Smart Management System con la realtà
aumentata per il J-Doc, il Virtual Commissioning e lo Smart Maintenance e, infine, l’isola dello Smart Energy
Management System.
Grazie a un particolare sistema di realtà aumentata, attraverso la tecnologia Cardboard, i visitatori hanno
potuto fruire di un percorso ancora più spettacolare.
Ali Reza Arabnia, Presidente e Amministratore Delegato di Geico, commenta “L’era dell’Industra 4.0 è
cominciata. E noi siamo pronti. Siamo convinti che le persone possano finalmente dedicarsi a compiti più
elevati, a tutto ciò che necessita di perizia, conoscenza ed esperienza, senza più l’incombenza degli aspetti
più operativi, pericolosi e «meccanici» che adesso possono realmente svolgere le macchine. Non c’è da
temere che «l’uomo venga soppiantato dai robot» come spesso si sente dire in giro. La nostra idea di
industria 4.0 è, di fatto, una nuova rivoluzione, un’opportunià culturale che mette in discussione le basi
dell’automotive e che permetterà di raggiungere traguardi fino ad oggi impensabili.”
Daryush Arabnia, COO di Geico, aggiunge: “Abbiamo toccato vette tecnologiche di cui sono orgoglioso e
raggiunto i traguardi che ci eravamo prefissati con largo anticipo, ma non è nostra intenzione fermarci qui.
Siamo sempre alla ricerca dell’eccellenza e la nostra squadra lavora quotidianamente in questo senso. Oggi abbiamo nuovi ambiziosi obiettivi: la ricerca tecnologica di soluzioni sempre più all’avanguardia e la
realizzazione di impianti realmente 4.0”.

7
luglio
2017
SMART PAINTSHOP VINCE L’INNOVATION AWARD DI SURCAR CANNES 2017
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

GEICO CATAPULTA L’AUTOMOTIVE IN UNA NUOVA ERA. 

SMART PAINTSHOP VINCE L’INNOVATION AWARD DI SURCAR CANNES, IL PREMIO PIU’ PRESTIGIOSO AL MONDO NEL CAR BODY PAINTING.

GEICO PREMIATA PER LA MIGLIORE RICERCA E INNOVAZIONE AL MONDO.

L’industria 4.0 inizia qui.

 

Geolocalizzazione delle scocche, sensori di sicurezza per prevenire malfunzionamenti, Internet of Things applicata che analizza e migliora in tempo reale gli stadi di verniciatura, wearable technology per una perfetta interazione uomo-macchina, realtà aumentata, un sistema innovativo per la gestione del consumo energetico, tutto gestito in cloud con J-Suite.

Niente sarà più come prima.

 

Milano, 7 Luglio 2017. Dal prestigioso palcoscenico di SurCar Cannes, l’evento internazionale più atteso dedicato alle soluzioni tecnologiche e ai trend più innovativi per il trattamento e la verniciatura delle scocche auto, svoltosi il 29 e 30 giugno scorsi, Geico ha presentato in anteprima mondiale Smart Paintshop, il progetto che proietta il Gruppo nell’industria 4.0 e che rivoluziona gli impianti di verniciatura auto.

Geolocalizzazione delle scocche, sensori di sicurezza per prevenire malfunzionamenti, Internet of Things applicata che analizza e migliora in tempo reale gli stadi di verniciatura, wearable technology per una perfetta interazione uomo-macchina, realtà aumentata, un sistema innovativo per la gestione del consumo energetico, flessibilità, tutto gestito in cloud con J-Suite, l’«avatar» dell’intero impianto, sono solo alcune delle più significative caratteristiche di Smart PaintShop.

Ore e ore di ricerca, altissima ingegneria, tecnologia di ultima generazione, passione e impegno sono gli ingredienti di questo progetto, premiato durante SurCar Cannes, le “olimpiadi” mondiali del car body painting, e insignito dell’“Innovation Award”, il più importante riconoscimento del settore.

Grazie all’ottimizzazione dell’interazione uomo-macchina e delle procedure di produzione ottenute con Smart Paintshop, Geico sarà in grado di realizzare impianti di verniciatura in tempi record: si parla di un minimo di 10 mesi, fino ad un massimo di 15 mesi per impianti molto complessi, un traguardo davvero impensabile solo poco tempo fa.

La rivoluzione è totale: investe la sfera dell’efficienza, della sicurezza, della qualità, del save costing e del rispetto per l’ambiente.

Smart Paintshop è un sistema integrato di soluzioni costituito da 6 aree strategiche:

  1. Smart Design – Costituita da tutti i processi interni a Geico, snelli e adattabili, sviluppati con l’obiettivo di ridurre drasticamente i tempi di consegna dell’impianto di verniciatura.
  2. IOT System – Costituita da tutti quei sistemi che aiutano l’impianto ad analizzare, apprendere, comunicare con l’operatore ed imparare dall’operatore al fine di essere più efficiente.
  3. Production Flexibility – Costituita dalle tecnologie che consentono all’intero impianto di adattarsi alle esigenze produttive che variano costantemente (mass customization).
  4. Smart Plant Management – Costituita dagli strumenti che permettono la collaborazione tra l’uomo e la macchina, al fine di garantire un monitoraggio costante sul corretto andamento dell’impianto, avvisando in caso di possibili anomalie che potrebbero, in futuro, comprometterne il funzionamento.
  5. Smart Energy Management System – Costituita dalle tecnologie che non solo controllano i consumi energetici ma che permettono all’impianto di adattare lo stesso consumo alla capacità produttiva.
  6. J-Suite – È il cervello operativo dell’intero impianto, la versione virtuale (avatar) in grado di gestirne al meglio tutte le funzionalità. Raccoglie e analizza le informazioni provenienti dai sensori e dai dispositivi wearable e, grazie all’elaborazione di questa enorme quantità di dati, “impara” le migliori modalità di comportamento di fronte alle diverse situazioni, migliorando, con il passare del tempo, le performance e l’efficienza dell’impianto.

Daryush Arabnia, COO di Geico, commenta: “Ringrazio tutti coloro che hanno permesso la nascita di Smart Paintshop, in cui ho creduto fin dal primo momento. L’impegno da parte di tutti noi per lo sviluppo di questo progetto è stato notevole. Un lavoro di squadra, che è stato riconosciuto e premiato con il più alto dei riconoscimenti, l’Innovation Award ricevuto a SurCar Cannes. Con Smart Paintshop il futuro è adesso: è il nostro fiore all’occhiello. Di fatto, scardina il modo di lavorare fino ad ora: grazie al supporto dell’altissimo livello di automazione raggiunta, permette all’uomo di dedicarsi a tutto ciò che necessita di perizia, conoscenza ed esperienza, funzioni tipiche dell’essere umano, senza l’incombenza degli aspetti più operativi, pericolosi e «meccanici», compito delle macchine”.  

21
giugno
2017
INAUGURATA OGGI IN GEICO LA PRIMA BIBLIOTECA AZIENDALE PARTE DI CSBNO, IL PIÙ GRANDE CIRCUITO BIBLIOTECARIO PUBBLICO ITALIANO.
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

L’azienda di Cinisello Balsamo compie un ulteriore passo nell’eccellenza della Corporate Social Responsability.

Milano, 21 Giugno 2017. Si inaugura in queste ore la biblioteca di Geico, la prima biblioteca aziendale che entra a far parte di CSBNO, il grande circuito bibliotecario pubblico italiano che gestisce 1.550.000 prestiti all’anno.
Da oggi, all’interno del Giardino dei Pensieri di Laura, centro di creatività permanente dove prende vita tutto ciò che l’azienda offre a livello culturale, etico e sociale, sarà a disposizione di tutti i dipendenti Geico, delle loro famiglie e, a breve, di tutti i 90.000 utenti attivi del circuito CSBNO, un patrimonio librario di grande valore, che spazia in tutti i campi di interesse.
Una biblioteca aziendale completa, quella di Geico, composta da circa 600 volumi, ai quali si aggiunge tutto l’archivio presente nelle 53 biblioteche del circuito CSBNO, distribuite su 32 comuni. Si tratta di una delle prime biblioteche in Italia nate dall’accordo con un circuito bibliotecario interamente pubblico.
Grazie a questa iniziativa, un altro tassello si aggiunge al percorso intrapreso da Geico, che da sempre pone le proprie risorse più preziose – le persone – la loro crescita personale e il loro benessere psico-fisico al centro di ogni scelta aziendale. Approccio che è stato riconosciuto ed apprezzato anche a livello nazionale, con il prestigioso riconoscimento Great Place to Work®.
Grazie al supporto di CSBNO – Culture, Socialità, Biblioteche, Network Operativo – è stato possibile portare a compimento, in brevissimo tempo e con risultati che hanno superato le aspettative, questo progetto, che ha visto coinvolti, come parte attiva, anche i Comuni di Cinisello Balsamo, storicamente e geograficamente legato a Geico, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni.
Il sodalizio tra Geico e il Comune di Cinisello Balsamo è radicato e vivo, animato soprattutto dal profondo legame che la dirigenza dell’azienda, nella persona del Presidente Ali Raza Arabnia, sente nei confronti del territorio e della sua cittadinanza. Numerose negli anni, infatti, sono le collaborazioni, le attività svolte insieme e le donazioni che Geico ha destinato alla comunità, per le quali il Presidente ha anche ricevuto l’importante onorificenza “La Spiga D’Oro”.

I Comuni di Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni hanno contribuito al raggiungimento di un ragguardevole numero di testi a disposizione dei lettori, fornendo una buona parte del partimonio librario.

24
maggio
2017
ISVI E INAZ PRESENTANO: “ALI REZA ARABNIA – STORIA E VALORI DI UN IMPRENDITORE”
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Dalla crisi alla competitività grazie all’investimento su valori e persone. La storia di Geico in un filmato e in un libro.

Milano, 24 Maggio 2017 – ISVI – Istituto per i Valori d’Impresa e INAZ presentano il caso di Ali Reza Arabnia, che ha risollevato l’azienda di Cinisello Balsamo puntando su innovazione, cultura aziendale e una concezione responsabile dell’imprenditoria. Video-dialogo con l’economista Marco Vitale.
I casi da manuale studiati nelle business school hanno di solito in comune gli stessi elementi: i profitti raggiunti dalle aziende analizzate, il successo imprenditoriale di chi le ha fondate, il valore generato per gli azionisti. Ci sono però anche storie aziendali diverse, in cui al successo si arriva attraverso i valori, la responsabilità e l’attenzione verso le persone.
Ed è a una di queste storie che ISVI – Istituto per i Valori d’Impresa e Inaz, con la sua collana editoriale Piccola Biblioteca d’Impresa, dedicano il loro ultimo progetto: un filmato e un libro intitolati Ali Reza Arabnia – Storia e valori di un imprenditore.
Dedicati al caso di Geico Taikisha, società del Gruppo Gecofin specializzata negli impianti di verniciatura per il settore automotive, e al suo amministratore delegato Ali Reza Arabnia che ha compiuto un piccolo miracolo: portare Geico dalle difficoltà economiche a una ritrovata competitività sui mercati internazionali, grazie a scelte controcorrente fondate sui valori, sull’attenzione alle persone e sulla responsabilità sociale.
«Arabnia ha preso le redini di Geico in un momento di crisi economica e finanziaria e compiendovi una piccola rivoluzione – spiega Linda Gilli, presidente di ISVI e A.D. di Inaz-. La sua idea di management ha saputo coniugare il lato razionale e quello emotivo del cervello umano, l’efficienza aziendale e la soddisfazione e la motivazione dei collaboratori. Ha portato avanti assieme innovazione tecnologica e innovazione culturale, fondando l’operato di Geico su valori di rispetto, correttezza e accoglienza. E ha avuto ragione». Con i suoi risultati, infatti, oggi Geico è un esempio per le piccole-medie imprese italiane, perché ha successo in un settore globale, concentrato e fortemente competitivo. Prosegue Gilli: «ISVI, che da sempre ha come mission la promozione di un’imprenditoria responsabile, ha voluto fortemente un video e una pubblicazione sulla storia di Ali Reza Arabnia, per dimostrare che è sui valori e sulla centralità delle persone che si fonda il successo dell’impresa».
Nel libro della Piccola Biblioteca d’Impresa Inaz Alessandro Zattoni racconta la storia di Ali Reza Arabnia, dalle prime esperienze professionali che ne mettono in luce le doti di imprenditore e leader, fino all’acquisizione – portata avanti assieme alla moglie Laura – e alla gestione di Geico. Il libro è corredato da un filmato intervista ad Ali Reza Arabnia, della durata di 53′, con la regia di Marco Manzoni e un dialogo con l’economista d’impresa Marco Vitale.
Il filmato Intervista “Ali Reza Arabnia: storia e valori di un imprenditore”, con la regia di Marco Manzoni, è online: qui
Il libro è da oggi acquistabile qui.

12
aprile
2017
GEICO INTRODUCE IL COUNSELING FILOSOFICO IN AZIENDA E NASCE IL PROGETTO “FOCUS PERSONA”.
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Milano, 12 Aprile 2017. “Crediamo nei rapporti umani. Crediamo nelle persone e nel loro benessere” afferma Ali Reza Arabnia, Presidente e Amministratore Delegato di Geico. “È solo quando razionalità e creatività si fondono che si raggiungono risultati inimmaginabili. Puntiamo sulle persone comprendendo le loro aspettative, rispettando le loro differenze e motivando le loro passioni al fine di creare un ambiente lavorativo sano e stimolante”. Questi sono solo alcuni dei capisaldi sui quali si fonda Geico, azienda leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano.
Le persone sono la risorsa più preziosa per Geico, rappresentano la vera conoscenza e l’insostituibile coscienza dell’azienda e occorre che vengano messe nelle condizioni migliori per esprimere il proprio potenziale.
Geico, da sempre riconosciuta ed apprezzata per lo spirito innovatore che caratterizza ogni scelta aziendale, anche in tema di benessere fisico e mentale anticipa tempi e tendenze, dando vita ad una serie di attività fortemente focalizzate ad assicurare alle persone che ci lavorano il clima più positivo ed accogliente possibile e, in generale, un’ottima qualità della vita.
Tra queste, spicca l’ultima e forse più “innovativa” iniziativa: il progetto “Focus Persona” che rappresenta un modo per “riflettere su di sé” e migliorare il proprio rapporto con il mondo in cui si vive. Per tutti dipendenti Geico mette a disposizione, in orario di lavoro retribuito, un “Counselor Filosofico”.
Attraverso l’introduzione di questa figura professionale, l’azienda offre la possibilità a tutti i collaboratori di “prendersi cura di sé” approfondendo la conoscenza delle relazioni tra sé e la realtà. Si tratta di un momento privato di dialogo, scambio e di confronto, durante il quale il counselor offre ascolto dedicato, dando la possibilità di esprimersi in assenza di giudizio, utilizzando la parola come mezzo di chiarificazione e di analisi dei concetti.
Durante il dialogo col CF si approfondiscono tematiche personali e professionali, si prendono in esame emozioni e sentimenti, che vengono analizzati alla luce della ragione, per ricostruire una visione del mondo coerente con i propri valori e per intraprendere azioni e comportamenti in linea con ciò che la persona sente di essere.
Basato su alcuni pilastri concettuali come l’importanza del rispetto di sé e il bisogno umano di trovare un senso alle proprie esperienze, il CF vede la persona come centro di relazioni e vissuti attraverso cui si costituisce e si modifica.
Con il progetto Focus Persona si vuole mettere in primo piano il soggetto in quanto individuo con potenzialità e caratteristiche che possono sostenere lo sviluppo e il miglioramento del contesto lavorativo, significa avere fiducia nella persona e nelle sue possibilità. Negli incontri individuali il tempo assume il valore di risorsa utilizzata per il miglioramento di sé. Una buona convivenza sul luogo di lavoro deriva anche dall’equilibrio che la persona trova in se stessa e che sa portare in tutti gli ambiti della propria vita, comprese le relazioni con i colleghi. L’investimento sulla persona è, in questo senso, un valore aggiunto per l’azienda, che cresce attraverso i propri collaboratori e le loro risorse individuali, in un circolo virtuoso di fiducia, riconoscimento e rispetto.
“Lavorare in Geico rappresenta un’opportunità professionale di grande valore, poiché l’idea giuda di valorizzare le persone e le loro risorse è totalmente in linea con i fini del Counseling Filosofico.
Il Counselor Filosofico sostiene, orienta e sviluppa le potenzialità della persona e questi obiettivi trovano riscontro nei valori aziendali: sono quel “guardare oltre” che amplia l’orizzonte del soggetto. La mia esperienza in questa azienda è molto positiva e i rapporti umani che si creano sono una parte stimolante e arricchente del lavoro. In Geico si vive continuamente in un’ispirazione al miglioramento di sé, alla crescita.” Elena Belladelli, Counselor Filosofico.

Il Counseling Filosofico è rivolto a chi è mosso dal desiderio di affrontare pensieri o esperienze che possono essere causa di disagio, di sciogliere nodi esistenziali o posture logiche di pensiero poco feconde, di affrontare in modo funzionale l’ambiente, di fare scelte di vita consapevoli, di portare alla luce la propria implicita visione del mondo, analizzando la compatibilità tra le proprie credenze e lo stile di vita, e di favorire il cambiamento.
Attraverso l’utilizzo della riflessione filosofica, il Counseling Filosofico è una ricerca di conoscenza che getta luce sui significati delle cose e intende portare allo scoperto le relazioni tra i pensieri e porli nell’ordine corretto, in base al loro senso, ponendo l’accento sulle facoltà razionali dell’individuo, strumento di analisi e comprensione.
Chiaramente, la scelta di dar vita al progetto “Focus Persona” fa parte di un piano Geico più ampio che pone sempre l’attenzione per l’individuo al primo posto.
È per questo motivo che nel 2013 è nato il Giardino dei Pensieri di Laura, che il Ali Reza Arabnia ha voluto dedicare a sua moglie Laura e a tutta la sua famiglia allargata: i dipendenti. Tutte le iniziative dedicate al benessere delle persone che lavorano in Geico nascono e si alimentano all’interno e intorno a questo spazio. Infatti, il Giardino dei Pensieri di Laura, oltre a essere un luogo di convivialità e rigenerazione fisica e mentale, è il cuore pulsante dell’idea di impresa del Presidente e la realizzazione del suo sogno.

L’estrema cura di Geico nei confronti delle proprie risorse più preziose è stato riconosciuto ed apprezzato anche a livello nazionale: l’azienda è stata infatti giudicata tra le migliori 10 aziende nella prestigiosa classifica stilata da Great Place to Work® Institute, come una delle migliori imprese italiane in cui lavorare nella categoria medium companies.

12
aprile
2017
Geico rafforza la partnership con Mercedes e Toyota
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

La tecnologia Geico miete nuovi successi. L’azienda si conferma partner ufficiale delle due signore delle auto, che le hanno affidato la realizzazione di due impianti in Russia e Gran Bretagna

Inizio anno da record per Geico. Sconfiggendo ancora una volta l’agguerrita concorrenza internazionale grazie alle sue innovative tecnologie, l’azienda leader a livello mondiale nei sistemi automatizzati per la verniciatura delle auto (fatturato annuo del gruppo Geico Taikisha: 1,8 miliardi di dollari; 5.000 dipendenti; 52 sedi in 28 Paesi in tutto il mondo) – è infatti riuscita a consolidare la propria partnership con Mercedes e Toyota, che le hanno affidato la realizzazione di due impianti, rispettivamente in Russia e Gran Bretagna.
La sua struttura snella con processi fluidi e tecnologicamente avanzati e ambienti di lavoro d’eccellenza sono la chiave del suo successo.

Dopo i due impianti in Brasile e in India, la casa automobilistica tedesca Mercedes ha scelto ancora una volta Geico per il suo nuovo progetto in Russia, nell’area artigianale di Esipovo, 40 km a nord-ovest di Mosca. Si tratta di un impianto CKD per la produzione annua di 30mila veicoli SUV GLE, GLE Coupé e GLS e Classe E, che entrerà in funzione dalla fine del 2018 e impiegherà, una volta a regime, un migliaio di addetti.

Questa commessa conferma ancora una volta la fiducia della casa automobilistica tedesca nell’approccio spiccatamente innovativo di Geico e nelle soluzioni ad alto contenuto tecnologico in fatto di riduzione delle emissioni inquinanti e di risparmio energetico, tra cui spicca il nuovo scrubber Drycar.
«Questa nuova conferma da parte di Mercedes è motivo di grande orgoglio e soddisfazione, oltre al fatto che siamo stati nominati come Partner dell’anno nella categoria International Partnership durante il Daimler Supplier Award 2016– afferma il Chairman e Presidente del gruppo Geico Taikisha, Ali Reza Arabnia –. Sono fiero del nostro team».

L’azienda di Cinisello Balsamo (MI) ha di recente acquisito anche una nuova commessa dalla casa automobilistica giapponese Toyota in Inghilterra, nell’East Midlands (Burnaston, Derby). Si tratta di un impianto per la verniciatura dei paraurti in plastica per i modelli Toyota Avensis e Auris; un sistema di applicazione vernici completamente automatizzato, molto simile ad altri due impianti realizzati dalla partner Taikisha negli Usa, nel Kentucky. «L’impianto, in perfetta linea con i requisiti degli standard Toyota, dimostra la proficua ed efficace collaborazione che c’è tra Geico e Taikisha, membri di un’alleanza con una copertura territoriale a livello mondiale e un know-how tecnologico di elevatissimo livello», precisa Ali Reza Arabnia.

È indubbio come risultati eccellenti siano il risultato di un ambiente lavorativo di eccellenza. Geico si è posizionata tra le top ten tra le medium companies della prestigiosa classifica “Great Place to Work Italia”. Questo riconoscimento è arrivato grazie ai dipendenti, che a insaputa del Presidente hanno presentato la candidatura al premio come segno di riconoscenza per quanto egli ha saputo creare. Geico, oltre ad essere stata riconosciuta tra le migliori aziende italiane per il benessere lavorativo dei propri dipendenti, ha ricevuto il premio speciale “Spazi di lavoro”, per la particolare cura e attenzione al dettagli dei suoi ambienti.

4
marzo
2017
GEICO ENTRA NELLA CLASSIFICA “GREAT PLACE TO WORK® ITALIA”
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

GEICO: UNA DELLE MIGLIORI AZIENDE IN ITALIA IN CUI LAVORARE. 

LA PRESTIGIOSA CLASSIFICA “GREAT PLACE TO WORK® ITALIA” PROCLAMA LA SOCIETÀ AL SESTO POSTO NELLE MEDIUM COMPANIES.

A GEICO ASSEGNATO ANCHE IL PREMIO “SPAZI DI LAVORO”.

Milano, 6 Marzo 2017. Geico, leader internazionale nella progettazione e realizzazione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, vince il sesto posto nella prestigiosa classifica stilata da Great Place to Work® Institute, come una delle migliori aziende italiane in cui lavorare nella categoria medium companies. A contraddistinguere ancora una volta Geico è il “dietro le quinte” che l’ha portata ad essere presente: una candidatura al premio voluta dagli stessi dipendenti di Geico, all’insaputa del loro Presidente Arabnia, come regalo per quanto ha saputo creare.

Geico inoltre si è aggiudica anche il premio “Spazi di lavoro”, per la cura e particolarità delle aree dedicate ai dipendenti e al loro benessere in azienda. Oltre agli uffici, curati in ogni dettaglio, spicca il Giardino dei Pensieri di Laura, lo spazio reale che il presidente Arabnia ha voluto dedicare a sua moglie Laura e a tutta la sua famiglia allargata: i dipendenti. Qui batte il cuore di Geico. Qui ha sfogo la parte destra del suo cervello. Qui prende forma la sua anima.In tutto 2.000 metri quadrati di benessere e bellezza, preludio indispensabile prima di accedere al Pardis Innovation Centre, perfetta sintesi tra emozioni e creatività. A comporre questo meraviglioso giardino zen, uno spazio per la meditazione, la palestra aziendale, la zona bistrot e un’area culturale e di intrattenimento composta da un anfiteatro e da una galleria fotografica. L’ideale per il benessere psico-fisico delle persone che abitano Geico.

Great Place to Work® Institute è una società internazionale di consulenza manageriale, specializzata nello studio dell’ambiente organizzativo e nella consulenza alle aziende per il miglioramento degli ambienti di lavoro. Ogni anno, realizza in tutto il mondo 46 diverse classifiche delle migliori aziende per cui lavorare, collaborando con oltre 7.200 organizzazioni e intervistando circa 5 milioni di dipendenti. La classifica delle migliori imprese è stilata in gran parte sulla base del punteggio che le persone, compilando un questionario, assegnano alla propria azienda: i risultati del test pesano, infatti, per i 2/3 del punteggio finale, mentre la restante parte è legata all’analisi delle pratiche di gestione delle risorse umane, descritte dalle società.

Secondo i parametri Great Place to Work Institute, un ambiente di lavoro positivo è contraddistinto da tre relazioni fondamentali: una relazione di fiducia reciproca con il management aziendale, il rapporto di orgoglio per il proprio lavoro e per l’organizzazione di cui si fa parte e la qualità dei rapporti con i colleghi.

Nel 2016, hanno lavorato con Great Place to Work® Italia 122 aziende ed è stato ascoltato il parere di 50.000 collaboratori. Geico, che partecipa quest’anno per la prima volta all’osservazione, è stata inserita all’interno della classifica delle Medium Companies, che comprende organizzazioni con un numero di collaboratori compreso tra 50 e 500.

Come afferma Ali Reza Arabnia, Presidente e Amministratore Delegato di Geico, “Le persone sono le risorse più preziose in azienda e i dipendenti rappresentano la vera conoscenza e l’insostituibile coscienza della nostra storia. Per questo motivo, ognuno è importante e viene valorizzato e coltivato”. Occorre, però, che i singoli siano messi nelle condizioni ideali per esprimere al meglio il proprio potenziale: Noi cerchiamo di creare i presupposti per un pieno dispiegamento delle potenzialità umane, attraverso la cultura: tutti gli sforzi profusi dalla direzione di Geico sono volti a fornire spunti, stimoli, incontri e occasioni di crescita personale ai nostri dipendenti, per costruire una cultura aziendale che ci consenta di lavorare bene e proficuamente in un settore e in tempi difficili, come quelli attuali. Non si tratta di concessioni o di buonismo, ma riteniamo che in questo modo un’azienda possa davvero sprigionare tutto il proprio potenziale, necessario per il proprio bene e per quello di chi vi lavora: questa è la nostra idea di impresa, fatta di quello che le persone riescono a fare quando vengono davvero rispettate, formate e valorizzate”, continua Arabnia.

Geico rappresenta un modello nella gestione delle risorse umane. I dipendenti possono usufruire del supporto di un counseling filosofico e dello psicologo, di uno studio medico per un check up completo e di un nutrizionista. Tutti i venerdì pomeriggio sono dedicati alla formazione professionale e culturale, con i corsi interni del Campus Pippo Neri.

In Geico, ogni nostra azione è guidata da etica ed affetto, due strumenti necessari per raggiungere un equilibrio tra il lato sinistro e destro del cervello, tra logica e creatività, tra uno sviluppo del lato creativo e dell’ immaginazione e una formazione tecnico-scientifica. Siamo fieri di offrire ai nostri dipendenti uno dei migliori ambienti di lavoro in Italia. Il fatto che un organismo di ricerca internazionale come il Great Place to Work® Institute abbia riconosciuto questa nostra vocazione all’innovazione non sono tecnologica ma anche culturale rappresenta per noi una fonte di orgoglio e una spinta a fare sempre meglio”, conclude Arabnia.

3
marzo
2017
E’ ONLINE IL NUOVO SITO DI GEICO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

E’ online il nuovo sito di Geico

Trasparenza, eccellenza, sostenibilità, determinazione e passione sono alcuni dei valori di Geico raccontati nel nuovo sito istituzionale. Un completo restyling grafico e di contenuto, interattivo e user friendly per una navigazione semplice, diretta e intuitiva, a portata di click.

Il nuovo portale si dota di un’interfaccia fruibile dove la storia dell’azienda, i numeri, i progetti, le soluzioni tecnologiche e, in generale, tutti contenuti sono stati riorganizzati in maniera strategica per aree arricchite con immagini, dati e infografiche con un design moderno e intuitivo studiato per essere navigabile anche da tablet e smartphone.

Il nuovo sito di Geico è la perfetta sintesi tra ricerca, innovazione tecnologica, emozione e creatività.

Infatti, oltre alle soluzioni all’avanguardia, agli impianti realizzati e alle nuove tecnologie che nascono nel Pardis Innovation Centre, il centro d’eccellenza per definizione oltre che polo tecnologico di ricerca e sviluppo, ampio spazio viene dedicato alla sezione “Il nostro mondo”. Un’area interamente dedicata al well being, all’innovazione culturale e ai diversi progetti a favore dell’occupazione giovanile come il programma J-Next e, più in generale, alla crescita professionale e alla formazione a 360 gradi di tutti i dipendenti che ha luogo nella scuola interna, la Pippo Neri Academy, in onore del fondatore dell’azienda.

Un esempio di well being? Il Giardino dei Pensieri di Laura, 2000 mq dedicati al benessere dei dipendenti, con un’area per la meditazione, una palestra aziendale, una zona bistrot che propone piatti delle cunine di tutto il mondo e un’area culturale e di intrattenimento animata da un anfiteatro e da una galleria fotografica.

Navigando su www.geicotaikisha.com gli utenti potranno accedere alle informazioni in modo chiaro e veloce in 6 lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, giapponese e cinese) e osservare da vicino le nuove tecnologie nelle diverse fasi del processo di verniciatura, ma anche conoscere le innumerevoli iniziative portate avanti dall’azienda, parti fondamentali dell’universo Geico.

La mission che ci siamo posti, è quella di comprendere e soddisfare le aspettative dei nostri clienti, nel rispetto delle persone, della comunità e dell’ambiente. Offrire loro un prodotto attuale e curato nei minimi dettagli è quello che ci siamo prefissati. Siamo fieri di presentare il nuovo sito istituzionale, www.geicotaikisha.com, che rappresenta al meglio la nostra filosofia aziendale, da oggi fruibile da tutti gli utenti”, dichiara Ali Reza Arabnia.

11
gennaio
2017
Fondazione Pardis: il progetto Gate Bridge per l’inserimento concreto di giovani nel mondo del lavoro.
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Milano, 11 Gennaio 2017. “I giovani sono il motore trainante della nostra economia, sono il nostro futuro e la loro valorizzazione è essenziale per portare freschezza e innovazione a qualsiasi tipo di attività.
Noi imprenditori abbiamo un ruolo di grande responsabilità nei confronti di tutta la società, dalla micro comunità dei dipendenti delle nostre aziende alla macro comunità che ci circonda. Per questo motivo è importante portare avanti con perseveranza, consapevolezza e ostinazione progetti che possono influenzare positivamente l’economia tutta, e in particolare l’occupazione giovanile. Partire dal nostro territorio ci è parso il primo e più concreto obiettivo da perseguire. Per questo motivo la mia famiglia, con la Fondazione Pardis, ha attivato il progetto Gate Bridge” dichiara Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha.

Gate Bridge è il primo progetto della Fondazione Pardis, nata per volontà della famiglia Arabnia, la cui mission è quella di favorire l’inserimento di giovani laureati e diplomati tra i 18 e i 30 anni in imprese del territorio, svolgendo un ruolo chiave di mediazione tra le parti coinvolte e finanziando in toto l’inserimento della risorsa in azienda.

Il progetto, scaturito dall’esperienza diretta di Geico che ha sperimentato questo tipo di inserimento all’interno della propria realtà, offre un’opportunità concreta ai giovani in cerca di lavoro, aiutandoli a conquistare un ruolo attivo all’interno della comunità.
Nato nel 2015, Gate Bridge ha già portato ad importanti risultati: nel 2015 sono stati avviati 12 tirocini che, in 9 casi, si sono trasformati in assunzioni. Dei 7 tirocini avviati nel 2016, 2 si sono conclusi e 5 termineranno a Febbraio 2017.
Alcune delle aziende del territorio coinvoilte nel progetto Gate Bridge sono Massironi Carni srl, Polychim srl, Algala srl (Progetto di Alessandro Galanti AlgalaLux), Sme Up spa, Phaba srl, Ipq Tecnologie srl, Assograph Italia srl, Lantech Solution spa, Bluwater spa (Acquaworld), Studio Zeta, Studio Greppi, Exhibo spa e OMP Mechtron Spa.
Grazie all’aiuto dei suoi partner, AFOL Monza e Brianza e Assolombarda, la Fondazione Pardis seleziona i giovani da inserire nelle aziende del territorio partecipanti al progetto, mettendo a disposizione un finanziamento per l’attivazione di tirocini della durata di sei mesi ciascuno.
Il progetto prevede tre sessioni di inserimento di giovani, che si trovano in una situazione di instabilità lavorativa da almeno 6 mesi, in aziende del territorio nell’arco di un anno, attraverso l’apertura di un bando, con informazioni specifiche circa il numero di posizioni aperte e le scadenze da rispettare per presentare la propria candidatura, sia lato aziende sia lato giovani. In particolare, i requisiti fondamentali per candidarsi sono la serietà e la professionalità dei giovani e l’effettiva possibilità da parte delle aziende di offrire loro un percorso di crescita anche al termine dei sei mesi di tirocinio.
“L’intento è quello di trovare giovani tra i 18 e i 30 anni, che cercano seriamente lavoro ma che per svariati motivi non lo trovano, ed inserirli nelle imprese del territorio lombardo svolgendo un ruolo di mediazione e finanziando l’attivazione di tirocini della durata di sei mesi ciascuno. Tutto ciò non ha un ritorno né economico né professionale per il nostro gruppo, è solamente un impegno sociale verso la nostra comunità” commenta Ali Reza Arabnia.
Lo scorso dicembre è stato attivato un nuovo bando di ricerca per alcune prestigiose realtà aziendali lombarde. Le posizioni aperte al momento sono 11: si cerca uno sviluppatore web server e applicazioni, un ingegnere meccanico, elettronico o dell’automazione, un ingegnere elettronico o delle telecomunicazioni, un assistente sistemista informatico, un sistemista junior addetto al monitoraggio di servizi critici, un assistente comunicazione e marketing per canali social, un assistente comunicazione e marketing per il settore elettromeccanico, un assistente direttore qualità, un elettricista, un addetto contatto sala e un saldatore.

23
novembre
2016
Geico nominata per il premio dedicato all’imprenditoria in Brianza nella categoria Ricerca & Sviluppo
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

“BTOB AWARDS 2016”

Geico tra le aziende nominate per il premio dedicato all’imprenditoria in Brianza, nella categoria Ricerca & Sviluppo

 

Milano, 23 Novembre 2016. Geico, leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, è in nomination per la categoria “Ricerca & Sviluppo” degli Oscar dell’imprenditoria 2016 che si svolgeranno giovedì 24 novembre in una cornice d’eccezione, a Villa Antona Traversi a Meda.

Il “BtoB Awards”, organizzato e ideato dall’agenzia Hubnet Communication, ha come protagonisti i big dell’impresa delle provincie di Monza-Brianza, di Lecco e di Como ed è volto a mettere in luce e a premiare le eccellenze del territorio.

Una giuria altamente qualificata, composta da istituzioni, associazioni di categoria e personalità di riferimento, seleziona le aziende vincitrici, conferendo gli ambiti premi.

Dopo aver vinto nel 2015 il Premio Next, dedicato alle nuove generazioni, nel 2012 il primo premio nella categoria “Innovation” e il premio Best to Brianza, e dopo aver ospitato presso l’esclusiva sede di Cinisello Balsamo, all’interno del Giardino dei Pensieri di Laura, l’edizione 2013 del “BtoB Awards”, Geico quest’anno è stata inserita tra le migliori aziende in corsa per il prestigioso premio della categoria “Ricerca e Sviluppo”.

Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO di Geico, dichiara: “Ricevere questa importante nomination è per noi molto significativo: essere tra le migliori aziende del territorio è motivo d’orgoglio. Crediamo in questo premio che mette in luce e premia le eccellenze del nostro territorio, molto vicino all’approccio responsabile che ci contraddistingue nel fare impresa. Essere menzionati per la categoria Ricerca & Sviluppo è la riprova dell’impegno del Gruppo nella ricerca di soluzioni sempre più all’avanguardia”.

14
novembre
2016
Geico sostiene Human’s Garden
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico sostiene HUMAN’S GARDEN.

Una start-up che pone al centro dell’impresa valori e passione.

Produrre frutta e verdura di eccellente qualità grazie a un processo innovativo e tradizionale al tempo stesso.  Responsabilità sociale, sostenibilità e rispetto per l’ambiente sono gli ingredienti principali. Destinando gli utili ad attività sociali.

Determinazione. Passione. Salvaguardia ambientale. Attenzione alle persone. Responsabilità sociale. Sguardo sempre rivolto al futuro, nel rispetto della tradizione. Questi i valori di Geico, leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, che hanno portato alla decisione di sostenere Human’s Garden.

Sin dallo stadio embrionale di questo progetto, Geico ha fortemente creduto in questa idea, che è perfettamente coerente con l’approccio del Gruppo.

Era l’inizio del 2016 quando i due giovani ingegneri Luca Lancini e Raffaele Moretti incontrarono il Presidente Ali Reza Arabnia e gli descrissero quella che allora era solo un’idea. Ma un’idea rivoluzionaria nella sua semplicità: fondare un’impresa in grado di generare valore per la comunità. Offrendo gli strumenti a chi ha le capacità ma non i mezzi per metterle in pratica.

Nasce così Human’s Garden: un gruppo di 10 imprenditori che condividono la volontà di “fare qualcosa”, qualcosa di nuovo, qualcosa di utile, qualcosa che abbia una spiccata attenzione per il territorio in cui vivono e giovani neolaureati con formazioni professionali diverse, pronti a mettere tempo e dedizione al progetto. Tanti professionisti che, attratti dall’idea, cercano di apportare il loro contributo.

Human’s Garden è una start-up innovativa a vocazione sociale nata dalla volontà di questo gruppo di imprenditori e professionisti che, ispirandosi alla tradizione e ad un’approfondita analisi del concetto di sostenibilità – ambientale, sociale ed economica – hanno sviluppato un’interessante metodo di coltura, in grado di riprodurre il ciclo della natura.

“Qualcosa è ambientalmente ed ecologicamente sostenibile quando protegge, ripristina o rigenera l’ambiente invece che deteriorarlo” Cit. J. Dernbach

La base del processo è l’acquaponica, ovvero la coltivazione congiunta di pesci e piante all’interno di un ecosistema, strutturato e ricircolante, nel quale cicli batterici convertono gli scarti organici dei pesci in sostanze nutritive per le piante. Un metodo semplice e sostenibile di produzione di cibo, naturale, che unisce le migliori caratteristiche della acquacoltura e della coltura idroponica, ma senza spreco di acqua, filtrazioni o aggiunta di fertilizzanti chimici.

Tra gli aspetti che contribuiscono a rendere realmente innovativo questo progetto, è la ricaduta sociale che avrà sul territorio e sulle comunità che vi abitano. Importante obiettivo è, infatti, lo scardinamento della prassi che regna nel sociale da molti anni, cambiare drasticamente il rapporto tra gli imprenditori e la società in cui operano: non regalare qualcosa, ma insegnare a produrla.

Vogliamo creare un esempio, reale e replicabile, di un motore che abbia come fine la generazione di valore. E se innovazione fosse semplicemente tornare a lavorare insieme, unirsi e credere che la sola cooperazione dei diversi soggetti coinvolti sia in grado di creare plusvalore? Ci impegniamo a ridistribuire eventuali utili ad altre realtà operanti nel sociale presenti nel nostro territorio” commenta Raffaele Moretti, uno dei giovani impegnati nel progetto Human’s Garden.

Human’s Garden è infatti un progetto decennale senza fini di lucro. Terminati i dieci anni la società sarà destinata a soggetti che decideranno liberamente qualsiasi attività, anche lucrativa. Ogni plusvalore avrà in ogni caso destinazione sociale.

Human’s Garden sorge nel cuore della Franciacorta, in un lotto composto da 5.000 mq di superficie coperta (serre) e circa 23.000 mq di terreno. Si è scelta questa zona, oltre per gli evidenti benefici legati al fatto che è riconosciuta a livello internazionale per l’eccellenza nella produzione del vino e in quanto polo agricolo e industriale, anche con l’obiettivo di riqualificare un’area dismessa e abbandonata che ha un altissimo valore paesaggistico.

Questo progetto ci ha appassionato fin dal primo momento. Fin da quando Luca e Raffaele ce ne hanno parlato la prima volta. Ci rispecchiamo in tutti i principi che l’hanno ispirato e siamo felici di poter sostenere la crescita di un’idea così rivoluzionaria. Guardiamo con ammirazione l’impegno e la determinazione che due ragazzi così giovani stanno mettendo in campo con l’obiettivo di portare un concreto contributo alla crescita del loro territorio, anche dal punto di vista occupazionale, restituendo ai nostri figli il mondo ricco e rigoglioso ricevuto dai nostri padri” commenta Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha.

“Abbiamo avuto l’occasione di ascoltare il Dott. Arabnia relativamente a Gate Bridge, l’interessante progetto di inserimento di giovani laureati e diplomati tra i 18 e i 30 anni nelle aziende del territorio. Ci sembrava di cogliere la stessa sensibilità che muoveva i nostri progetti. Ci siamo permessi di chiedere un incontro per presentare la nostra idea. Siamo stati ricevuti. A volte le porte si aprono: basta bussare. Poi dentro si trovano persone e idee che diventano entusiasmo” conclude Silvano Lancini, uno degli imprenditori promotori di Human’s Garden.

 

APPROFONDIMENTO TECNICO SULL’ACQUAPONICA:

Coltivazione congiunta di pesci e piante all’interno di un ecosistema, strutturato e ricircolante, nel quale cicli batterici convertono gli scarti organici dei pesci in sostanze nutritive per le piante. Un metodo semplice e sostenibile di produzione di cibo, naturale, che unisce le migliori caratteristiche della acquacoltura e della coltura idroponica, ma senza spreco di acqua, filtrazioni o aggiunta di fertilizzanti chimici.

Questo sistema trasforma le principali criticità di ognuna di queste colture in grandi vantaggi per l’altra. Infatti, nell’acquacoltura il problema è riuscire a filtrare l’acqua dagli scarti dei pesci che, altrimenti, renderebbero l’ambiente tossico; nella coltura idroponica, invece, per mantenere in vita le piante è necessario un continuo ricambio e bilanciamento manuale dei nutrimenti chimici. I batteri immessi nell’ecosistema costituito convertono l’ammoniaca contenuta negli scarti biologici dei pesci – garantendo la pulizia dell’ambiente – in completi nutrienti per i vegetali.

Viene da se che la sinergia che si viene a creare tra questi due sistemi permetta di ricreare equilibrio tipico degli ecosistemi in natura. Tale collaborazione è possibile solo grazie al ruolo chiave svolto dai batteri, i quali sono in grado di convertire l’ammoniaca contenuta negli scarti biologici dei pesci in completi nutrienti per vegetali. Trattandosi di un processo organico in un ecosistema naturale ed auto-equilibrato eventuali sostanze introdotte dall’esterno come pesticidi, nel caso delle piante, o ormoni ed antibiotici, nel caso dei pesci, comporterebbero la rottura di tale equilibrio.

Infatti, i fertilizzanti comprometterebbero l’habitat dei pesci ed il relativo benessere, così come le sostanze chimiche aggiunte per stimolarne la crescita dei pesci indurrebbero un immediato sbilanciamento e conseguente sofferenza delle piante dall’altro lato dell’ecosistema. La naturalezza di tale sistema auto-equilibrato diventa così sia sinonimo di efficienza e di facilità che di garanzia di genuinità.

Seguendo questo ragionamento i coltivatori in Acquaponica sono orgogliosi allevatori di batteri. Gli animali che alimentano il sistema sono i pesci ma il motore sono i batteri che convertono lo scarto dei pesci in energia e nutrimento per le piante.

Tra le centinaia di batteri che popolano l’impianto acquaponico solo due tipologie svolgono il fondamentale compito di trasformare la ammoniaca tossica prodotta dai pesci in nitrati benigni: nitrosomonas e nitrospiras. Questi batteri sono chiamati “batteri nitrificanti” e sinteticamente possono essere così descritti:

– Sono aerobici ed autotrofi in quanto hanno bisognodi aria per vivere e sono in grado di utilizzare composti inorganici (ammoniaca e nitriti) come fonte di energia. Anche i batteri eterotrofi sono indispensabili all’interno del sistema in quanto sono in grado di sintetizzare i composti organici.

– Necessitano di ampie superfici dove insediarsi e colonizzarsi.

– Altissima efficienza di conversione dei nitriti e dell’ammoniaca.

– I batteri nitrificanti si riproducono in scissione binaria e sono quindi in grado di raddoppiare il loro numero in 15-20 ore a seconda delle condizioni circostanti.

Il prezioso lavoro svolto dai batteri può essere quindi così sintetizzato: Il primo tipo di batteri, i nitrosomonas, creano nitriti come prodotto dovuto al consumo di ammoniaca. I nitriti però risultano ancora tossici per i pesci ed una debole risorsa per le piante.

Il secondo tipo di batterio, i nitrospira, attratti dai nitriti consumano quest’ultimi fornendo come prodotto i nitrati eccellente fonte di azoto per le piante

Riassumendo, i vantaggi di questo sistema sono:

  1. Significativa riduzione dell’uso di acqua rispetto ad una coltura tradizionale (anche 90%);
  2. La crescita delle piante è significativamente più veloce;
  3. Verdure coltivate più grandi e più sane;
  4. Assenza di danni prodotti da parassiti e malattie;
  5. No fertilizzanti artificiali per alimentare le piante;
  6. Eliminazione del problema di smaltire scarti di pesce o di fornire un sistema di filtrazione artificiale;
  7. Significativo risparmio di suolo per coltivare le stesse colture con i metodi tradizionali;
  8. Non stagionale e quindi più continuativo rispetto ai metodi tradizionali di coltura;
  9. Possibile lavorare ad altezza banco di lavoro, in ambiente protetto;
  10. È biologico.
17
ottobre
2016
Geico sponsor ufficiale di NEXT
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico sponsor ufficiale di NEXT.

Il veicolo del futuro modulare e completamente personalizzabile.

Geico, leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, da sempre attenta alla filosofia green e all’innovazione, è sponsor ufficiale del progetto Next, basato sull’idea di un trasporto sostenibile e versatile.

Presentato per la prima volta alla Fiera internazionale Innotrans di Berlino 2016, Next è il primo prototipo di veicolo elettrico modulare, ideato da Tommaso Gecchelin ed Emanuele Spera, in grado di viaggiare singolarmente o unito ad altri moduli per essere utilizzato come mezzo di trasporto o per altri tipi di servizi, come bar e ristorazione in movimento.

Next è un’idea di mobilità che rivede completamente il modo di viaggiare per il futuro: un mezzo di trasporto che si trasforma a seconda delle esigenze, non inquina e contribuisce alla riduzione del traffico.

Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO di Geico, commenta “Siamo sempre orgogliosi di far parte di progetti che riguardano i giovani e che guardano al futuro: l’innovazione è il light motive di tutta la nostra attività. Per questo motivo quando ho incontrato Tommaso ed Emanuele non ho avuto nessun dubbio, sapevo che Geico avrebbe dovuto far parte del progetto. Per ora Next è solo un prototipo, ma ci sono tutti i presupposti affinché diventi un veicolo molto diffuso, per uso privato, pubblico, ma anche business”.

Tommaso Gecchelin, Founder del progetto Next, commenta questa collaborazione, affermando: “La sponsorship di Geico è stata un contributo determinante per la nostra piccola start up, nel creare questi prototipi a dimensioni reali, che abbiamo esposto con orgoglio alla fiera internazionale Innotrans di Berlino 2016. Speriamo che questo sia un primo passo per arrivare a creare flotte intere di veicoli NEXT in cui il nostro partner ufficiale per la verniciatura robotizzata avanzata sia proprio Geico”.

20
settembre
2016
Geico si aggiudica tre prestigiosi premi ai “SURCAR International Awards”
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Grande successo per Geico all’edizione 2016 dei “SURCAR International Awards”, le olimpiadi del paint automotive.

Geico si è aggiudicata tre prestigiosi premi, in tre differenti categorie, tutte nell’ambito dell’innovazione tecnologica, a riprova dell’impegno del Gruppo nella ricerca di soluzioni sempre più all’avanguardia.

In occasione della cerimonia dei “SURCAR International Awards“, tenutasi a Shanghai lo scorso 7 settembre, Geico, leader internazionale nella progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano, si è aggiudicata 3 prestigiosi premi per l’innovazione in 3 differenti categorie.

Surcar è il più atteso evento a livello mondiale dedicato agli impianti più innovativi nel trattamento e nella verniciatura delle scocche auto. In questa occasione, Geico si è confrontata, raggiungendo traguardi di altissimo livello per il terzo anno consecutivo , con i maggiori player del settore paint automotive che hanno presentato le nuove tendenze e le più avveniristiche tecnologie.

Per la categoria “Startup and Commissioning” è stato premiato il J-Doc, un sistema avanguardistico per la gestione di tutta la documentazione relativa all’impianto di verniciatura.

J-Doc non è solo un document organizer: collegato direttamente alle apparecchiature installate, è un sistema veloce e intelligente per accedere rapidamente e in modo chiaro a tutta la documentazione di un impianto (manuali, schede tecniche e specifiche), aumentando contestualmente l’efficienza dell’attività lavorativa. Il sistema è molto semplice e utilizzabile su qualsiasi pc e tablet.

A conferma dell’efficienza di questo innovativo software, J-Doc è stato scelto da Rolls Royce per l’impianto di Goodwood, in Gran Bretagna.

Per la categoria “Lean, Plant and Process design”, il premio è andato al nuovo forno di Geico, progettato con una forte focalizzazione sull’ottimizzazione del flusso d’aria per abbattere le emissioni e garantire la riduzione dei consumi di energia.

Per la categoria “Environmental footprint”, invece, il prestigioso riconoscimento è stato assegnato alla tecnologia Dryspin, il rivoluzionario fondo cabina basato sulla separazione a secco dell’overspray di verniciatura, installato prsoo l’impianto di verniciatura di Qoros in Cina.

Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO di Geico, commenta con soddisfazione: “Questi riconoscimenti sono il premio per gli sforzi compiuti quotidianamente dai tempi della crisi mondiale del 2009 da tutto il nostro gruppo che ha dimostrato, grazie a un intenso e proficuo lavoro di squadra, la capacità di far fronte alle esigenze più ambiziose del settore automobilistico in termini di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia e risparmio energetico. Sono orgoglioso di essere uno di loro”.

 

11
luglio
2016
L’alleanza tra Geico e Taikisha festeggia il quinto anniversario
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

L’alleanza tra Geico e Taikisha festeggia il quinto anniversario.

In 5 anni, il fatturato di Geico è triplicato, quello di Taikisha è aumentato del 65%.

L’Alleanza Geico Taikisha festeggia il suo 5° anniversario, con una crescita esponenziale dei rispettivi fatturati a conferma dell’indiscussa leadership del gruppo nel panorama mondiale della progettazione e costruzione di impianti automatizzati di verniciatura auto chiavi in mano.

Il Gruppo Geico Taikisha ha un fatturato medio di 1,8 miliardi di dollari, con 5.000 dipendenti in tutto il mondo, che operano in più di 50 uffici e 6 stabilimenti produttivi in 28 Paesi.

Le origini di Geico risalgono alla divisione italiana di Carrier Drysys, fondata nel 1905, acquisita da Giuseppe Neri nel 1976 da cui prese il nome di Geico Spa. Per le esigenze strutturali e finanziarie richieste dall’industria automotive, Geico è fin da subito in comproprietà con altre multinazionali tra cui Haden prima e il Gruppo Fiat-Comau poi; nel 2005 Ali Reza Arabnia, genero del fondatore Giuseppe Neri, rileva Geico dal Gruppo Fiat e, in soli cinque anni, riesce a risollevare l’azienda da un periodo di crisi e a portarla ad essere uno dei leader mondiali dell’industria impiantistica del settore auto.

Tutto questo è stato possibile in quanto Arabnia decide di puntare tutto su innovazione e sviluppo, soprattutto durante la crisi economica del 2009, in modo tale da essere competitivo e spiazzare i competitor alla ripresa del mercato. È con questo obiettivo che nasce il Pardis Innovation Centre, ovvero il centro di ricerca e sviluppo di Geico, il suo fiore all’occhiello.

Proprio l’approccio innovativo e altamente specializzato e le tecnologie all’avanguardia sviluppate da Geico portano l’azienda ad essere riconosciuta come partner particolarmente ambito per le maggiori case automobilistiche in tutto mondo. Tuttavia, a causa delle ridotte dimensioni aziendali di Geico (in termini di fatturato e dipendenti), molte collaborazioni vengono bloccate sul nascere.

In tal senso, l’incontro con Taikisha – colosso giapponese specializzato nella realizzazione di impianti per la verniciatura delle scocche automobilistiche – è stato determinante: nel 2011 viene siglata l’alleanza che porterà alla nascita del gruppo Geico – Taikisha, che può contare su una maggiore solidità finanziaria e che consente l’apertura a un più ampio processo di internazionalizzazione.

Per Geico è stato quindi possibile acquisire e completare impianti di grandi dimensioni in tutto il mondo, mentre Taikisha, di fatto, ha potuto usufruire di un avanzatissimo know how tecnologico, in termini di riduzione dei consumi energetici e abbattimento delle emissioni di CO2, sviluppato da Geico.

A tal proposito, Ali Reza Arabnia, President, Chairman & CEO del Gruppo Geico Taikisha, commenta: “Il maggior beneficio scaturito da questa alleanza riguarda la fiducia dei nostri clienti. Anche se fortemente apprezzati per la nostra offerta, la nostra cultura aziendale e le nostre tecnologie, le piccole dimensioni di Geico hanno frenato molte possibili collaborazioni con le più importanti case automobilistiche. Ora questo problema è risolto: dalla sigla dell’alleanza in avanti, infatti, abbiamo concluso numerosissimi accordi con i principali nomi del mondo auto: Ford, Volvo, FAW, e QOROS in Cina, AvtoVaz/Renault/Nissan in Russia, Mercedes in India e in Brasile, BMW/RR e Nissan in UK, MAN/VW in Germania, FCA-Jeep in Brasile & USA”.

In questi cinque anni sono stati numerosi e importanti i progetti, anche a livello sociale, ai quali si è dedicato il gruppo, Geico nella fattispecie.

Tra questi l’Energy Debt Free Project, ossia la piantumazione di alberi nel mondo per compensare la produzione di CO2, l’inaugurazione del Giardino dei Pensieri di Laura, nella sede di Cinisello Balsamo, studiato per il benessere dei dipendenti (all’interno, un ristorante, una palestra, un anfiteatro, una galleria d’arte, oltre ad assistenza medica, alimentare, psicologica, e filosofica), l’inaugurazione del Campus Pippo Neri, un’accademia nella quale ogni venerdì pomeriggio si tengono corsi di formazioni per i dipendenti in ogni ambito. E ancora, l’inaugurazione del J-Next Club, sviluppato con l’obiettivo di formare e assumere giovani laureati come “servizio” al Paese. E infine, l’inaugurazione della Fondazione Pardis: un ente no-profit, finanziato totalmente dalla famiglia Arabnia, che tra i suoi progetti ha quello di inserire 100 giovani disoccupati, entro 2020, nelle aziende del territorio, finanziando il periodo di prova.

Al momento, il gruppo è concentrato su un obiettivo molto ambizioso: realizzare il primo impianto autosufficiente di verniciatura auto, entro il 16 giugno 2020, giornata dell’Energy Independence Day, istituita da Geico per presentare i propri risultati nel campo dell’innovazione sostenibile. Dall’avviamento del progetto, avvenuto nel 2005, quando un impianto bruciava circa 900 kWh/s, l’azienda ha raggiunto diversi traguardi importanti.. Ad oggi Geico è in grado di realizzare impianti che consumano 310 kWh per la verniciatura di ogni singola scocca.

Per noi il futuro ha una data, un nome e un obiettivo: 16 giugno 2020, Energy Independence Day. In Geico il futuro è green”, conclude Ali Reza Arabnia.

 

12
giugno
2016
Geico e Treedom: salvaguardia dell’ambiente e aiuto ai ragazzi a rischio criminalità in zone disagiate
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico e Treedom: salvaguardia dell’ambiente e aiuto ai ragazzi a rischio criminalità in zone disagiate.

3 i progetti di maggior rilievo: Cooperativa Sociale Resistenza Anticamorra di Napoli, e Libera Terra per i terreni delle province di Catania e Siracusa e per il parco nazionale del Vesuvio.

In perfetta coerenza con l’approccio rispettoso nei confronti delle persone e dell’ambiente che da sempre contraddistingue il Gruppo, dal 2014 Geico collabora con Treedom, la startup innovativa nata nel 2010 a Firenze da un team di giovani con la voglia di migliorare il mondo.

Treedom è partita da un’idea geniale: piantare alberi in tutto il mondo per migliorarlo, ossia promuovere la realizzazione di progetti agroforestali con l’obiettivo di apportare molteplici benefici ambientali. L’associazione è diventata un importante riferimento per tutti coloro che vogliono aiutare l’ambiente, e non solo. Dal 2014 ha piantato 250.000 alberi tra Senegal, Camerun, Malawi, Argentina, Haiti, Italia, Kenya, Burkina Faso, con importanti ricadute positive anche a livello sociale.

Dal giugno 2014, Treedom è diventata una B Certified Corporation, entrando così a far parte del network di imprese che si contraddistinguono per elevate performance ambientali e sociali.

I progetti di Treedom sostenuti da Geico in Italia coinvolgono zone disagiate con disoccupazione altissima, forte abbandono scolastico e mancanza di servizi sociali. Con ovvie conseguenze pericolose per i ragazzi che vi abitano. La piantumazione sponsorizzata da Geico avviene su terreni per lo più confiscati alle mafie locali e prevede, oltre all’attività di coltivazione in sé, un intenso lavoro di trasformazione dei prodotti agricoli e alcuni servizi per il turismo. Comprensibilmente, questo offre occasioni concrete di occupazione e di crescita per l’intera zona coinvolta.

Nel dettaglio, ecco di seguito i progetti sostenuti e sponsorizzati da Geico.

Cooperativa Sociale Resistenza Anticamorra – Napoli

Il progetto si svolge a Napoli, in piena periferia, nella municipalità proprio di Scampia Chiaiano, all’interno di un bene confiscato alla camorra di 14 ettari di terreni situato in località Selva lacandona a Chiaiano.

Sono circa 40 i minori che possono trovare occasione di inserimento lavorativo nei 14 ettari, ma il progetto si estende sia alle attività di trasformazione dei prodotti agricoli, sia nei servizi da offrire ad un turismo che cerca nella quiete della campagna, senza fare molta strada, un’occasione di un rapporto nuovo e rispettoso con la natura.

Il bene confiscato diventa quindi un’occasione di lavoro e di crescita tutta la popolazione dell’area. I progetti agroforestali sostengono un rinnovato rapporto tra giovani e territorio, nella riscoperta della legalità, nella costruzione di un nuovo legame con la natura e nel lavoro come meccanismo portatore di diritti e di cittadinanza.

Libera Terra – Cooperativa Beppe Montana

L’associazione Libera Terra nasce nel 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Al momento Libera Terra è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità. Libera Terra nasce con l’obiettivo di valorizzare territori stupendi ma difficili, partendo dal recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle mafie per ottenere prodotti di alta qualità attraverso metodi rispettosi dell’ambiente e della dignità della persona. Inoltre, svolge un ruolo attivo sul territorio, coinvolgendo altri produttori che condividono gli stessi principi e promuovendo la coltivazione biologica dei terreni.

L’impegno della Cooperativa Beppe Montana, nata nel 2010 e prima cooperativa di Libera Terra sui terreni delle province di Catania e Siracusa, persegue l’obbiettivo di legalità e giustizia, partendo dal recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle Mafie per ottenere prodotti di alta qualità, attraverso metodi rispettosi dell’ambiente e della dignità della persona.

Libera Terra – Progetto Vesuvio

Le attività previste si estendono nell’area del parco nazionale del Vesuvio, lato interno, e si circoscrive a due zone specifiche: i terreni del castello mediceo di Ottaviano, bene confiscato alla camorra, e i terreni di una comunità terapeutica per tossicodipendenti di Somma Vesuviana, nello specifico località Masserria Allocca. I soggetti coinvolti sono una cooperativa sociale “OTTAVIA”, che lavora sull’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, e l’associazione IL PIOPPO ONLUS, agenzia sociale per l’intervento territoriale. Il terreno del castello ha una estensione di circa 8 ettari, a cui si aggiungono i 10 ettari della comunità. Entrambi i terreni hanno il riconoscimento del marchio DOP (denominazione d’origine protetta per l’albicocca, le prugne e i vigneti di coda di volpe e catalanesca, oltre al famoso pomodorino del piennolo).

Geico è da sempre attenta anche ai problemi sociali: «Noi crediamo nel futuro e nella necessità di aiutare per quanto ci è possibile. Questa responsabilità che sentiamo nei confronti dell’ambiente e della società si concretizza in azioni tangibili che possono portare ad un miglioramento della vita del nostro pianeta. Treedom è un ottimo partner in questo senso e l’entusiasmo e la passione che riscontriamo nei ragazzi che hanno ideato questo progetto rappresentano gli stessi valori che da sempre ci contraddistinguono”, commenta Ali Reza Arabnia, Presidente del Gruppo Geico Taikisha.

12
maggio
2016
GEICO COLLABORA CON TREEDOM PER SALVAGUARDARE IL PIANETA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico, con la sua grande tradizione industriale, da sempre porta avanti una politica di continua ricerca, sviluppo e innovazione, che permette di garantire ai Clienti, le soluzioni tecnologiche migliori e più competitive nel rispetto dell’ambiente.
Una forte etica è il concetto guida sia all’interno che al di fuori dell’azienda; Lealtà, Trasparenza, Coerenza, Determinazione e Passione sono i valori che da sempre guidano Geico a soddisfare le aspettative critiche dei clienti nel rispetto delle persone, delle comunità e dell’ambiente.
Il rispetto per l’ambiente è da sempre uno dei pilastri su cui si basa la mission di Geico.
L’impegno è iniziato con il Progetto Pardis e continua tutt’ora con l’obiettivo dell’Energy Independence Day: la realizzazione di un impianto di verniciatura autosufficiente dal punto di vista energetico entro il 16 giugno 2020.
Nel frattempo, il Pardis Green Spirit di Geico ha continuato a portare avanti diverse iniziative, tra cui l’Ecological Debt free Day nel 2009 e ora questo progetto di riforestazione.
Viaggiare comporta emissioni di CO2 e Geico ha deciso di compensare il debito con il pianeta, contribuendo a diversi progetti di riforestazione sviluppati in comunità rurali nel sud del mondo e in Italia nei territori di Libera Terra. I progetti prevedono la piantumazione di specie da frutto, specie forestali e specie a rischio di estinzione. Ogni intervento è pianificato per far fronte alle specifiche caratteristiche e necessità della zona di progetto. Le specie arboree che vengono piantate sono native o in rispetto della biodiversità del luogo al fine di preservare gli habitat e gli equilibri eco-sistemici.
I progetti sono realizzati in prima persona dalla popolazione locale (singoli contadini o piccole cooperative di agricoltori). La responsabilizzazione, il coinvolgimento attivo e la sensibilizzazione dei soggetti coinvolti nel progetto contribuiranno a rafforzare l’empowerment delle cooperative, si innescheranno comportamenti virtuosi di rispetto e tutela delle risorse naturali grazie alla formazione sulle tematiche ambientali e agroforestali.
Attraverso i prodotti degli alberi da frutto, che restano a disposizione dei contadini e delle cooperative, le comunità coinvolte beneficeranno di un incremento del loro potere di mercato, grazie alle attività di microimprenditorialità avviate a seguito della commercializzazione dei frutti o dei loro derivati.
Grazie al contributo di Geico sono stati piantati 800 alberi in Kenya e in Italia, per compensare le emissioni di CO2 del 2014, e ne verranno piantati altri 720, per quelle del 2015.
https://www.treedom.net/it/user/geico-taikisha/event/Ecological%20debt%20free%20day

1
aprile
2016
GEICO SI AGGIUDICA UN ALTRO IMPORTANTE PROGETTO IN EUROPA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

E’ Nissan questa volta a scegliere Geico per la realizzazione del nuovo impianto di verniciatura a Sunderland, Gran Bretagna. A vincere sono ancora una volta le innovative soluzioni di Geico, da sempre orientate ad offrire al cliente tecnologie di alto livello e allo stesso tempo sostenibili dal punto di vista ambientale. “E’ un grande successo per tutto il Team” afferma Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO del gruppo Geico Taikisha. “Il mercato europeo si sta aprendo a nuovi investimenti e opportunità e siamo davvero orgogliosi che ancora una volta siano stati scelti il know-how e la tecnologia italiani”.

Nel nuovo impianto di Nissan, che produrrà oltre 300.000 veicoli all’anno tra cui il nuovo SUV del brand di lusso Infiniti, le soluzioni tecnologiche d’avanguardia di Geico porteranno ad una riduzione dei consumi energetici e costi d’esercizio del 25%, oltre ad azzerare il consumo di acqua nel processo di abbattimento dell’overspray e contenere le emissioni di COV nell’ambiente, facendo dell’impianto di Nissan un benchmark tecnologico nel suo campo.

Si tratta quindi di un altro importante passo avanti verso l’obiettivo del 16 giugno 2020, ovvero l’Energy Independence Day, quando Geico sarà pronta ad offrire ai produttori di auto il primo impianto di verniciatura completamente autosufficiente dal punto di vista energetico con zero emissioni di CO2.

11
marzo
2016
Noi imprenditori responsabili della società
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

ALI REZA ARABNIA: “NOI IMPRENDITORI RESPONSABILI DELLA SOCIETA’ ABBIAMO IL DOVERE MORALE DI INCENTIVARE L’OCCUPAZIONE GIOVANILE”

Secondo l’ultimo consuntivo Istat sull’andamento del mercato del lavoro italiano dell’anno passato, l’occupazione è cresciuta di 186.000 unità, registrando un + 0,8% rispetto all’anno precedente. Sul fronte giovani, tra i 15 e i 24 anni, il tasso di disoccupazione 2015 è sceso al 40,3% (-2,4 punti percentuali), registrando la prima diminuzione annua dal 2007. Per la fascia tra i 25 e i 34 anni il tasso di senza lavoro è sceso al 17,8% (-0,8 punti sul 2014).

I giovani sono il motore trainante della nostra economia, sono il nostro futuro e la loro valorizzazione è essenziale per portare freschezza e innovazione a qualsiasi tipo di attività.

Noi imprenditori abbiamo un ruolo di grande responsabilità nei confronti di tutta la società, dalla micro comunità dei dipendenti delle nostre aziende alla macro comunità che ci circonda. Per questo motivo è importante portare avanti con perseveranza, consapevolezza e ostinazione progetti che possono influenzare positivamente l’economia tutta, e in particolare l’occupazione giovanile.

In tal senso, in Geico, abbiamo istituito un programma – J-Next – pensato proprio con l’obiettivo di offrire ai neo laureati una chance, attraverso un reale percorso di crescita durante il quale viene data loro la possibilità di lavorare direttamente nei nostri impianti sparsi in tutto il mondo.

Queste assunzioni non sono state basate su una reale necessità per l’azienda, si è trattato di un investimento apparentemente senza ritorno. O più precisamente, senza un ritorno economico, perché in realtà rappresenta il nostro contributo alla lotta contro la disoccupazione giovanile e questo è il ritorno più grande: la soddisfazione e l’orgoglio di poter aiutare un giovane, e di conseguenza la sua famiglia, a sistemarsi non ha prezzo.

Queste motivazioni ci hanno spinto poi a dar vita alla Fondazione Pardis, il cui primo progetto è Gate Bridge.  L’obiettivo è quello di trovare entro il 2020 cento giovani tra i 18 e i 30 anni, che cercano seriamente lavoro ma che per svariati motivi non lo trovano, ed inserirli nelle imprese del territorio lombardo svolgendo un ruolo di mediazione e finanziando l’attivazione di tirocini della durata di sei mesi ciascuno. Tutto ciò non ha un ritorno né economico né professionale per il nostro gruppo, è solamente un impegno sociale verso la nostra comunità.”

11
gennaio
2016
Geico abbatte i consumi energetici grazie al J-Hive
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

GEICO ABBATTE I CONSUMI ENERGETICI:
-22% PER SCOCCA AUTO, GRAZIE AL PROGETTO J-HIVE.

Sempre più vicino l’obiettivo dell’Energy Independence Day 2020 che prevede la realizzazione di un impianto di verniciatura autosufficiente, con taglio del 70% dei consumi ed il restante 30% con utilizzo di energie rinnovabili.

 

Geico, leader internazionale nel settore degli impianti di verniciatura auto, abbatte i consumi energetici, raggiungendo un -22% sui consumi rispetto ad una soluzione tradizionale grazie all’innovativo progetto J-Hive, una rivoluzionaria cella ottagonale per la verniciatura delle scocche auto.

In questi anni, Geico ha investito moltissimo nell’innovazione, creando il “Pardis Innovation Centre”, un centro tecnologico d’eccelenza per la ricerca e sviluppo. L’obiettivo è quello di realizzare il primo impianto autosufficiente di verniciatura auto, entro il 16 giugno 2020, giornata dell’Energy Independence Day, istituita da Geico per presentare i propri risultati nel campo dell’innovazione sostenibile. Dall’avviamento del progetto, avvenuto nel 2005, quando un impianto bruciava circa 900 kWh/s, l’azienda ha raggiunto diversi traguardi importanti. Nel 2013, è stato inaugurato l’impianto di QOROS, in Cina, progettato e realizzato da Geico, dove i consumi si aggirano intorno ai 450 kWh/s. Ad oggi Geico è in grado di realizzare impianti che consumano 320 kWh per la verniciatura di ogni singola scocca.

Il progetto J-Hive, interamente brevettato da Geico, rappresenta un ulteriore passo avanti per il raggiungimento dell’obiettivo dell’Energy Independence Day. Il progetto, infatti, consente l’utilizzo di un solo robot per la verniciatura sia all’interno che all’esterno della scocca e, grazie alla forma ottagonale, permette di ridurre lo spazio occupato dalla cabina di verniciatura, diminuendo l’aria presente al suo interno e abbattendo così i consumi energetici del 22%. Questo garantisce anche una diminuzione del footprint del 27%. Il brevetto, presentato al Surcar di Shangai, la conferenza internazionale più importante nel mondo dell’automotive, si è aggiudicato l’Innovation Award 2015, il prestigioso premio conferito agli impianti più innovativi, a livello mondiale.

 

L’obiettivo di Geico è quello di raggiungere una crescita e un’innovazione totalmente sostenibile, nel pieno rispetto dell’ambiente. Il nostro scopo è quello di riuscire a creare un impianto in grado di risparmiare il 70% dei consumi e di colmare il restante 30% utilizzando energia rinnovabile. Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti dal nostro centro di ricerca e sviluppo, grazie al quale ogni anno ci avviciniamo sempre di più al nostro obiettivo”, dichiara Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha.

21
dicembre
2015
UN ALTRO SUCCESSO NEL MERCATO TEDESCO: GEICO VINCE IL NUOVO PROGETTO DI MAN
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico conquista ancora una volta il mercato tedesco con l’acquisizione del nuovo impianto di verniciatura di MAN, Gruppo Volkswagen, a Monaco di Baviera. La tecnologia di altissimo livello di Geico, e in particolare l’innovativa soluzione LeanDip Plus per la movimentazione delle scocche durante le fasi di pretrattamento e catoforesi, si è rivelata decisiva. La delegazione tedesca ha avuto modo di verificare le potenzialità di questa soluzione effettuando numerosi test funzionali presso il centro di ricerca e sviluppo Pardis Innovation Centre. “Questo per noi è un’altro importante passo”, afferma il Presidente del Gruppo Geico Taikisha, A. R. Arabnia. “Siamo orgogliosi che un nuovo cliente tedesco ci abbia scelto proprio per l’alto contenuto tecnologico della nostra proposta.”

1
dicembre
2015
GEICO CONFERMA, ANCHE PER IL 2016, IL PROGRAMMA DEDICATO AI NEOLAUREATI
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

3.000 ORE DI FORMAZIONE, 2.600 ORE DI ESPERIENZA ALL’ESTERO: GEICO CONFERMA, ANCHE PER IL 2016, IL PROGRAMMA DEDICATO AI NEOLAUREATI.

È possibile inviare le candidature tramite il Career Service del Politecnico, via Linkedin o alla mail hr@geicotaikisha.com

Geico, leader internazionale nel settore degli impianti di verniciatura auto, conferma, anche per il 2016, il proprio impegno a favore dell’occupazione giovanile con J-Next. Il programma, nato nel 2013, prevede, ogni anno, l’ingresso e la formazione in azienda di neolaureati in ingegneria.

Dopo un primo screening iniziale, i giovani sono invitati a inviare il proprio video CV, per valutarne le competenze e il percorso di studi intrapreso. I candidati che superano questa seconda fase di selezione vengono contattati per partecipare a un’intera giornata di assessment presso la sede di Geico. Infine, i giovani selezionati saranno inseriti all’interno dell’organico, inizialmente con un contratto di stage retribuito della durata di sei mesi. Questo periodo è finalizzato a un’assunzione a tempo determinato di 12 mesi, durante i quali sono previsti trasferimenti presso i siti esteri dell’azienda per completarne le skill. Geico investe in formazione a 360 gradi: offrendo ai giovani una guida per la crescita attraverso percorsi studiati ad hoc, come ad esempio, corsi manageriali, master interni, training informatici e di lingua.

Il progetto è aperto sia ai laureati alla Facoltà di Ingegneria del Politecnico, che possono inviare il proprio CV tramite il Career Service dell’ateneo, sia a tutti i giovani ingegneri italiani, candidandosi tramite LinkedIn o all’indirizzo hr@geicotaikisha.com.

“Grazie al programma J-Next, in questi anni, abbiamo offerto ai giovani neolaureati oltre 3.000 ore di formazione e 2.600 ore di esperienza in cantiere presso le nostre sedi estere in Cina, Brasile e Russia. Siamo convinti che offrire un’opportunità ai ragazzi sia una delle nostre responsabilità. In Geico, i giovani ricoprono un ruolo cruciale, quello di portare idee fresche e brillanti, aiutandoci nell’innovazione continua dei nostri processi. Per questo motivo, dedichiamo uno spazio di confronto durante il quale i giovani possono portare direttamente alla direzione le proprie idee innovative”, dichiara Ali Reza Arabnia, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha.

7
ottobre
2015
GEICOTAIKISHA CONQUISTA IL PRIMO POSTO NEL MONDO PER L’INNOVAZIONE
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Per il secondo anno consecutivo Geico Taikisha eccelle a Surcar aggiudicandosi l’Innovation Award 2015. Surcar è da sempre la Conferenza internazionale più importante a livello mondiale in cui i protagonisti sono chiamati a presentare, discutere e valutare nuove tendenze, tecnologie e innovazioni legate al mondo della verniciatura delle scocche auto. Nell’edizione di quest’anno svoltasi in Cina, GeicoTaikisha si è distinta tra le altre aziende del settore, grazie all’innovativo sistema J-Hive, una cella di verniciatura ottagonale che consente di ridurre il consumo energetico del 22% e di abbattere i costi di investimento rispetto a qualsiasi prodotto presente ad oggi sul mercato. Questo premio vede riconosciuti gli sforzi che l’azienda sta facendo nel settore della ricerca ed innovazione, che oltre a portare buoni risultati economici provano ancora una volta l’eccezionale qualità delle risorse umane su cui GeicoTaikisha investe costantemente, dimostrando che le imprese Italiane si distinguono a livello internazionale per qualità e originalità in quello che fanno. Gli altri due premi assegnati durante la Conferenza, Premio per la Tecnologia e Premio della Giuria, sono stati vinti rispettivamente da BMW e Jaguar Land Rover.

7
ottobre
2015
UN’ALTRA VITTORIA PER GEICOTAIKISHA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Daryush Arabnia si aggiudica il Premio Next al Best To Brianza Awards 2015. L’evento, organizzato dalla rivista Best to Brianza, venerdì sera in Autodromo ha richiamato oltre 400 imprenditori, uomini di cultura e delle istituzioni di Monza Brianza, Lecco e Como. E’ GeicoTaikisha a vincere il Premio “Next” dedicato alla continuità generazionale, un tema condiviso e diffuso perché rappresenta un valore per l’intero sistema economico e sociale, garantendo all’impresa di resistere e adattarsi nel tempo. Passaggio generazionale significa anche cambiamento, in quanto spesso i figli, in particolare le nuove generazioni, riescono a introdurre innovazioni nell’impresa e contribuiscono al consolidamento della stessa. Le altre aziende nominate per la categoria Next sono state Brugola OEB Industriale, Colmar, Pirola Francesco & Figli, T.A.M.I.L. e Zanotta. Rispetto e passione sono i valori che hanno da sempre guidato Daryush Arabnia durante il suo percorso di crescita personale e professionale: “E’ prassi comune ripetere che le nuove generazioni siano più svantaggiate rispetto a chi le ha precedute e in un certo senso è vero. Ad ogni modo credo che abbiamo tutta la forza per prendere in mano la nostra epoca e trasformarla al meglio. E’ solo questione di volontà. A me certo quella non manca”.

6
maggio
2015
INNOVATION DAY 2015
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Il 5 maggio si è tenuta la sesta edizione dell’Innovation Day di Geico, l’evento biennale dedicato all’innovazione in cui investitori, giornalisti, partners, fornitori strategici e tutti gli stakeholders prendono parte per essere aggiornati sulle novità e sugli obiettivi dell’azienda.

L’innovazione a 360° ne è protagonista: la tecnologia e gli sviluppi ingegneristici da un lato si fondono con l’innovazione culturale e lo spirito umanistico dell’azienda.

A livello tecnologico sono emerse le ultime soluzioni impiegate negli impianti di verniciatura che consentono a Geico di raggiungere livelli di consumo per scocca tra i più bassi del settore (330 kWh per scocca) e ha ribadito l’ambizioso obiettivo di realizzare un impianto di verniciatura a impatto zero dal punto di vista energetico per il 16 giugno 2020, l’Energy Independence Day.

La Corporate Social Responsibility è stato l’altro filo conduttore dell’evento; in questo contesto si sono esplorate le iniziative di Geico che hanno al centro la persona in quanto tale: si è parlato dunque di formazione, di progetti per i giovani dentro e fuori l’azienda (progetto J-Next e Fondazione Pardis) e di spazi dedicati al benessere psicofisico del dipendente e alle iniziative della comunità del territorio circostante (Il Giardino dei Pensieri di Laura).

 

…E ora aspettiamo la prossima occasione per condividere iniziative e obiettivi di innovazione nel 2017!

 

 

5
marzo
2015
GEICO VINCE UN NUOVO PROGETTO IN BRASILE
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

La casa automobilistica Mercedes sceglie Geico per il suo nuovo progetto in Sud America. Il progetto riguarda la realizzazione di un impianto di verniciatura da prato verde a Iracemápolis, nello Stato di San Paolo, il cui inizio di produzione è previsto per la fine del 2016.

L’impianto ricopre nel suo complesso 2 milioni e mezzo di metri quadrati.

L’OEM tedesco Mercedes in Sud America ha scelto Geico come garanzia per le sue soluzioni tecnologiche altamente affidabili, la sua efficienza e approccio innovativo emerso già durante la visita del top management tedesco al centro di ricerca e sviluppo Pardis Innovation Centre lo scorso maggio.

“E’ un giorno importante per noi, per il nostro team, i nostri partner e fornitori”, afferma Ali Reza Arabnia, Chairman, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha; “abbiamo dimostrato ancora una volta come investire in ricerca, cultura, formazione a benessere per i dipendenti porti ad offrire il meglio ai nostri clienti in maniera concreta.”

5
marzo
2015
UN ALTRO SUCCESSO: GEICO VINCE UN NUOVO PROGETTO IN INDIA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Dopo aver ottenuto il nuovo progetto di Mercedes in Brasile, ora la casa automobilistica tedesca affida a Geico l’incremento di capacità produttiva presso l’impianto di verniciatura a Chakan, India. Il nuovo contratto che Mercedes ha assegnato a Geico è un enorme successo per il fornitore italiano che in soli pochi mesi ha ricevuto un doppio riconoscimento per le sue soluzioni tecnologiche di altissimo livello e per il suo approccio estremamente innovativo. “Siamo realmente orgogliosi” afferma Ali Reza Arabnia, Chairman, Presidente and CEO del Gruppo Geico Taikisha. “Geico è entrata nuovamente nel mercato tedesco: questo è un enorme successo”.

1
marzo
2015
GEELY ASSEGNA UN NUOVO PROGETTO IN CINA A GEICO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Lo scorso dicembre la casa automobilistica Geely Holding Group affida a Geico un importante progetto in Cina.

L’impianto è situato a Zhangijakou, Hebei e ha una produzione annua di 120.000 automobili di Volvo-Geely e Volvo.

La prima delegazione di Geely ha avuto occasione di visitare il centro di ricerca e sviluppo Pardis Innovation Centre nel luglio 2013 e ha fatto ritorno nello scorso dicembre durante la fase di negoziazione del contratto.

“E’ un grande successo per tutto il team”, afferma Ali Reza Arabnia, Presidente & CEO del Gruppo Geico Taikisha; “ancora una volta il mercato cinese a scelto il know-how e la tecnologia italiana. Questo ci riempie di entusiasmo e onore.”

5
luglio
2014
TAIKISHA ACQUISISCE ENCORE AUTOMATION
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Lo scorso 27 giugno Taikisha ha concluso l’acquisizione del 51% delle azioni della società americana Encore Automation, un’azienda di ingegneria che opera nel settore dei sistemi di applicazione robotizzata. I suoi principali clienti sono produttori di auto e aerei del mercato NAFTA. La nuova acquisizione rafforza la strategia commerciale dell’alleanza Geico Taikisha che mira a rafforzare sempre più la sua competitività sul mercato mondiale.

Inoltre, grazie all’acquisizione, l’Alleanza potenzia ulteriormente il proprio know-how tecnico nei sistemi di applicazione robotizzata non solo nel mercato NAFTA ma in tutto il mondo grazie al suo network internazionale.

23
maggio
2014
ALI REZA ARABNIA NOMINATO CAVALIERE DEL LAVORO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Venerdì 23 maggio, il Dottor Arabnia è stato nominato Cavaliere del Lavoro da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Un riconoscimento davvero significativo che dedica a tutte quelle persone che l’hanno sempre sostenuto e supportato. “Questo per me è un onore immenso. Dal profondo del cuore lo dedico alla mia Famiglia e a tutte quelle persone che hanno lavorato con me in questi 30 anni. Non dimenticherò mai che senza di loro non sarei dove sono.”.

22
maggio
2014
GEICO ENTRA A FAR PARTE DELLA ASSOCIAZIONE AMICI DELLA ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Da sempre attenta al mondo culturale e all’importanza che questo riveste nello sviluppo e nella crescita di ciascun individuo, Geico è stata recentemente invitata a far parte dell’Associazione Amici dei Lincei. Si tratta della più antica accademia scientifica del mondo che annoverò tra i suoi primi Soci Galileo Galilei. Massima istituzione culturale italiana, ha come fine la promozione, il coordinamento, l’integrazione e la diffusione delle conoscenze scientifiche nelle loro più elevate espressioni nel quadro dell’unità.

21
maggio
2014
ARRIVANO LE J-BIKES!
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

6 bicilette, 3 da uomo e 3 da donna, a disposizione di tutti i dipendenti per favorire il benessere fisico e la possibilità di avere un mezzo di trasporto alternativo, questa è la nuova iniziativa green lanciata da Geico. Oltre alla palestra aziendale, agli eventi del venerdì conosciuti come Teasing Fridays, e alle mostre del Giardino dei Pensieri di Laura, arrivano ora le J-Bikes come ulteriore dimostrazione dell’attenzione della Direzione per i propri dipendenti. Con una nota in più, un tocco di verde: favorire lo spostamento nelle vicinanze attraverso un mezzo a impatto zero che rispecchia la mission di Geico nel suo business di riferimento, ossia la creazione di un impianto di verniciatura autosufficiente.

5
maggio
2014
GEICO CONTRIBUISCE ALLA REALIZZAZIONE DELLA SCUOLA DI GOIANA A PERNAMBUCO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico è ormai da più di un anno attiva in Brasile, nello stato di Pernambuco, per la realizzazione del nuovo impianto di verniciatura di Fiat che si sviluppa su una un’area di 4,4 milioni di metri quadrati e avrà una produzione di 200 mila veicoli all’anno destinati al mercato brasiliano e dell’America Latina. Ma non è tutto. Geico, insieme a Fiat e a tutti i fornitori partners, hanno preso parte al progetto benefico “O novos amogos de Goiana-PE” finanziando la realizzazione della nuova scuola di Goiana, situata a 5 km dal cantiere e inaugurata lo scorso 12 aprile. “Un’iniziativa emozionante e significativa a cui Geico ha preso parte con grande piacere perché destinata ai più piccoli e alla comunità. Non poteva esserci una migliore occasione per dimostrare ancora una volta il nostro contributo sociale che parte proprio dall’attenzione e valorizzazione alle persone”, afferma il Presidente e CEO del Gruppo Geicotaikisha, Ali Reza Arabnia.

16
aprile
2014
GEICO RICEVE DUE PREMI A SURCAR SHANGHAI
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Surcar è da sempre la conferenza internazionale più importante a livello mondiale in cui i protagonisti del settore automotive, clienti e fornitori, si incontrano per discutere tendenze, tecnologie e innovazioni legate al mondo della verniciatura delle scocche. Durante la conferenza i rappresentanti delle diverse aziende, siano esse case automobilistiche o fornitori di primo livello del settore, sono chiamati a presentare le loro innovazioni davanti ad una platea vasta determinante nella definizione delle principali tendenze di mercato. Eccezionalmente, in occasione del suo cinquantesimo anniversario, l’edizione del 2014 si è tenuta a Shanghai, a diversità degli scorsi anni in cui è organizzata in Francia (Cannes) e si è tenuta per due anni consecutivi. Durante la conferenza vengono assegnati tre importanti premi a progetti o aziende che si sono distinte in termini di contenuto e performance. Il Premio della Tecnologia è stato vinto da Geico e Qoros, la joint venture tra la società cinese Chery e quella israeliana Quantum per cui Geico sta ultimando l’impianto di verniciatura per scocche auto più moderno al mondo. Geico si è classificata seconda per il Premio Innovazione, in cui il primo posto è stato assegnato a Henkel. Il terzo premio, quello della Giuria, è stato vinto da Geico che ha ottenuto il consenso di tutto il comitato indipendente di tecnici ed esperti del settore chiamato a valutare non solo i contenuti tecnici ed innovativi delle diverse presentazioni ma anche la qualità della performance.

14
gennaio
2014
FIAT AFFIDA A GEICO IL NUOVO IMPIANTO IN BRASILE
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

È Geico a vincere il contratto per la realizzazione dell’impianto di verniciatura da prato verde dalla casa automobilistica italiana Fiat in Brasile. Questo sorgerà nello stato di Pernambuco e sarà costruito a Goiana; il nuovo stabilimento prevede l’occupazione di un’area di 4,4 milioni di metri quadrati e avrà una produzione di 200 mila veicoli all’anno. Il nuovo impianto costituisce il secondo stabilimento produttivo della casa automobilistica in Brasile – dopo quello di Betìm – e l’investimento sarà pari a 3 miliardi di Reais (circa 1,3 miliardi di Euro). L’unità di Pernambuco produrrà nuovi modelli di automobili, sviluppati in Brasile e destinati ai consumatori brasiliani e dell’America Latina. Per Geico è senza dubbio un grande orgoglio essere protagonisti di un’avventura tutta italiana in un Paese in cui storicamente Fiat da un lato e Geico dall’altro sono stati e continuano a essere protagonisti. Fondamentale è la tecnologia Geico, infatti verranno adottate diverse soluzioni Pardis – divisione green di Geico – volte all’eco sostenibilità e al risparmio energetico. “Una grandissima soddisfazione che mi riempie di gioia” afferma Ali Reza Arabnia, Chairman, Presidente e CEO del Gruppo Geico Taikisha. “Fiat Pernambuco rappresenta un record in tutta la storia di Geico in termini di investimento e ci onora che Fiat abbia scelto un partner italiano per questo grande progetto in Brasile.

19
novembre
2013
QOROS: CELEBRATA LA PRIMA SCOCCA VENDIBILE IN CINA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

A due anni dalla vincita della gara internazionale per la realizzazione di un nuovo impianto di verniciatura completo per QOROS, la nuova joint-venture Chery-Quantum in Cina, ora Geico celebra la cerimonia per la prima scocca vendibile. L’impianto totalmente automatizzato è uno dei più moderni nel mondo con un risparmio sul consumo energetico pari a 33% e di altrettante riduzioni d’emissione CO2 con una capacità produttiva annua pari a 200’000 auto estendibile a 350’000 in due anni. L’intero progetto sia per la parte di ingegneria che per la parte di project management è stato interamente gestito da Geico. Nell’impianto sono installate alcune delle soluzioni tecnologiche più all’avanguarda di Geico quali il sistema di immersione J-Flex per il pretrattamento e la catoforesi e la scrubber a secco Dryspin

24
aprile
2013
GEICO SI RICONFERMA PER IL NUOVO PROGETTO DI AVTOVAZ E L’ALLEANZA RENAULT NISSAN IN RUSSIA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Dopo la realizzazione del primo progetto nel 2010, Geico oggi si riconferma vincitore del nuovo impianto completo Avtovaz a Togliatti. “È un’enorme soddisfazione per noi essere riconfermati come partner di primo livello per l’alleanza Avtovaz e Renault Nissan per uno degli impianti più grandi al mondo in termini di superficie e di produzione”, afferma Dott. Arabnia, Chairman, CEO e Presidente del Gruppo Geico Taikisha. Il nuovo impianto, con una capacità produttiva annuale di 300.00 vetture, si colloca all’interno del polo produttivo di autovetture più ampio al mondo con una produzione complessiva di circa un milione di vetture all’anno su una lunghezza di 140 Km di linee di produzione (circa 90 mila miglia). Un onore e un orgoglio essere al primo posto per case automobilistiche di primo livello che negli ultimi cinque anni hanno affidato a Geico quattro commesse di primaria importanza (Renault Nissan Chennai, India, e Tangeri, Marocco; Avtovaz 2 a Togliatti, Russia)

14
ottobre
2012
CONFERITA A GEICO LA SPIGA D’ORO 2012
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

La 22esima edizione del premio “Spiga d’oro” del Comune di Cinisello Balsamo ha visto protagonista tra gli imprenditori Ali Reza Arabnia, Presidente e Amministratore Delegato di Geico. Un esempio di innovazione culturale dell’impresa, un innato e sentito rispetto per il lavoro e i lavoratori e una forte propensione all’apertura verso i mercati internazionali sono le motivazioni che hanno distinto Geico e il Suo Presidente e li hanno resi meritevoli di un’onoreficienza così prestigiosa. “Credo profondamente nell’impegno sociale dell’impresa e della responsabilità che essa opera nel contesto socio economico del Paese”, afferma Ali Reza Arabnia durante la cerimonia di assegnazione del premio, tra gli applausi della sua famiglia, dei suoi stretti collaboratori, delle autorità istituzionali e dei cittadini presenti. Il Premio è stato consegnato domenica 14 ottobre presso una delle Ville storiche del Comune di Cinisello Balsamo dal Vice Sindaco Luca Ghezzi accompagnato dalla Giunta Comunale e dal Comitato Spiga d’Oro. Un altro successo che fa di Geico un’eccellenza tecnologica basata sull’integrità delle persone che condividono un unico obiettivo: la reale creazione di valore

7
giugno
2012
OPEN DAY PER IL POLITECNICO!
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Il 7 giugno Geico ha aperto le porte del Pardis Innovation Center a studenti e professori del Politecnico di Milano, Dipartimenti di Chimica, Materiali ed Energetica. L’incontro è stato organizzato da Geico e Poliefun, l’associazione nata dalla collaborazione delle aziende del settore del Trattamento delle Superfici e l’Università, sotto la guida tecnico-scientifica del Politecnico di Milano, per creare un punto di contatto reale e concreto tra mondo del lavoro e corsi di studio. La visita dei 15 studenti e 3 professori è stata un’esperienza reale e virtuale, tra soluzioni tecnologiche come sistemi di movimentazione scocca per il trattamento e la catoforesi, alle nuove cabine di verniciatura a fondo bagnato e a secco, ai nuovi forni di cottura, fino al viaggio virtuale in un impianto di verniciatura dell’Interactive Engineering Lab. “Per Geico è stato davvero un piacere ospitare i futuri ingegneri nel Pardis Innovation Center e guidarli nel mondo della verniciatura, facendo loro toccare con mano quanto studiato sui libri…adesso non ci rimane che fargli il nostro più grande in bocca al lupo per i loro esami!”, afferma entusiasta Paolo Colombaroli, Executive Director Innovation

7
giugno
2012
BEST OF THE BEST 2012
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico ancora una volta ha ricevuto un importante premio come il “Best of the Best 2012″ tra “150 candidati della Brianza”, una delle aree più industrializzate d’Europa a nord di Milano. Organizzato da Hubnet Communication e Aldo Varenna Private banker, La compagnie Financière Edmond de Rothschild Banque, e presenti il Presidente della Provincia Monza e Brianza e dello stesso Sindaco, i 150 candidati sono stati suddivisi in 17 categorie, e Geico concorreva per quella dell’”Innovazione” dove si è aggiudicata il “primo posto”. Ma le sorprese non sono finite poiché al termine della serata, Geico è stata nuovamente premiata tra i 17 vincitori delle diverse categorie, aggiudicandosi il premio più importante, il “Best of the Best 2012″ Dr. Arabnia, Presidente e Ceo di Geico commenta “Sono così orgoglioso di aver ricevuto questi due premi per Geico, in presenza di più di 400 persone tra le aziende più importanti d’Italia. Dal 2010 Geico ad oggi Geico è stata sempre più spesso oggetto di studio come storia di successo e di recente ha ricevuto così tanti riconoscimenti e premi che personalmente mettono a disagio ma che, allo stesso tempo, onorano profondamente. Mi sento totalmente in debito verso i miei collaboratori per il loro impegno e dedizione incredibile tali da rendere questo settore ostile cosi meraviglioso e gratificate”.

3
giugno
2012
CERTIFICATE OF HONOR PER GEICO
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Geico ha ricevuto un “Certificate of Honor” per la sua eccellente presentazione durante il “15th National Paint and Finishing Technology Seminar”, la conferenza tenutasi a Hefei in Cina, lo scorso 28 maggio. Geico ha concentrato la propria presentazione sui progetti di innovazione e sostenibiltà mostrando la loro applicazione nell’impianto di QROS, uno dei più importanti della Cina e il più innovativo al mondo in termini di soluzioni tecnologiche e efficienza energetica. “Sono molto orgoglioso di questo riconoscimento” afferma Dr. Daryush Arabnia, Presidente delle Chinese Operations, “stiamo lavorando sodo in Cina e siamo soddisfatti delle risposte del mercato cinese”.

17
maggio
2012
GEICO, PRIMA CLASSIFICATA AL PREMIO LORENZETTI PER LA GOVERNANCE SOCIETARIA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

Lo scorso 17 maggio, presso la sede di Milano del prestigioso quotidiano “Il Sole 24 ore” si è tenuta la cerimonia del Premio Lorenzetti, dove sono state premiate la migliore azienda quotata e la migliore azienda non quotata tra le 211 imprese selezionate. Geico si è aggiudicata il primo posto tra le società non quotate per la categoria “Indipendenza degli amministratori, diritti delle minoranze e trasparenza. “È un premio che ci onora”, spiega Ali Reza Arabnia, Chairman, President e CEO di Geico, “Poichè incarna la nostra filosofia e cultura aziendale dove trasparenza e rispetto sono le fondamenta del nostro operare quotidiano”. Il Premio è stato indetto da ZGC Governance Consulting per segnalare consigli di amministrazione, imprese, istituzioni, manager e amministratori che negli ultimi tre anni hanno adottato buone pratiche di gestione societaria e hanno individuato strumenti per presidii efficaci di corporate governance.

20
aprile
2012
GEICO SI AGGIUDICA L’IMPIANTO DI RENAULT CURITIBA IN BRASILE
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

“Ancora una volta Renault ha scelto Geico per il suo impianto a Curitiba; questo ci onora e allo stesso tempo conferma la fiducia della casa automobilistica francese nella nostra tecnologia”, afferma con orgoglio Dr. Arabnia, Chairman, President and CEO del Gruppo.

Dopo l’acquisizione del primo contratto nel 1997 per la realizzazione di un impianto di verniciatura da greenfiled con una produzione di 20 jph e l’intervento del 1999 per il raddoppio della capacità produttiva a 40 jph, oggi Geico è stata nuovamente scelta per un ulteriore aumento a 60 jph. “Un lavoro complesso poiché interveniamo su un impianto già esistente ma che prevede tempi di realizzazione brevissimi per far fronte alla crescente domanda del mercato brasiliano. L’impianto subirà un fermo macchina di soli 8 settimane e a gennaio 2013 riprenderà a pieno ritmo con la produzione di 60 scocca all’ora” ribadisce Dr. Arabnia.

19
maggio
2011
TAIKISHA LTD AND GEICO SPA
Geico si aggiudica un altro importante progetto in Europa

lt is with a great pleasure that we inform you that Geico SpA has formed an Alliance with Taikisha Ltd. of Japan on May l9th, 2011. This alliance is aimed at achieving and exceeding the major critical expectations of our customers; being, sustainable size, financial stability, competitive solutions both in timing and pricing, vertically oriented technoogy organization, global infra-structure, innovative approach both in product development and project management, ecological and energy saving deveiopment.

In support to and to consolidate this Alliance, Taikisha has acquired 51% of Geico’s shares from Gecofin SpA. For the same reason, Gecofin, shall become Taikisha’s shareholder within a year. Dr. Arabnia remains the Chairman, President & CEO of Geico and its associated companies to make sure that the present winning strategy put in place since 2006 be continued in the future. We hope to have given you a pleasant news and remain at your complete disposal for any further clarification.

Geico-Taikisha Announcement